Rody e le famiglie Podlasie – Varsavia e Mazowsze – le ultime notizie in RDC

Magione in legno – edificio del fienile, ex prima residenza nel maniero Pobikry delle famiglie Ciecierski e poi Jezierski (regione di Bielsko); foto: P. Łoś / RDC

Famiglie e famiglie Podlasie (a cura di Marlena Brzozowska, Dawid Jędrzejak), ed. Museo Agrario p. K. Kluk, Ciechanowiec, Archivi centrali dei documenti storici (AGAD), Ciechanowiec 2021, pp. 300.

Nella zona di intervento p. K. Kluk Ciechanowiec ha molti luoghi legati alla storia dei generi Podlasie e Masovian-Podlasie. A cominciare dalla stessa Ciechanowiec, la cui storia è legata a famiglie come Ciechanowiecki, Kiszków, Jablonowscy, ma soprattutto ai clan Ossoliński e Ciecierski.

Di quest’ultimo Stefan Ciecierski (1821-1888), figlio di Dominik (1782-1828), Mordów e Konstancja, os Grzybowski, la figura di spicco della linea Podlasie, proprietario della sezione Ciechanowiec, e Ostrożany, Pobikry e Middle Baciki , sposò Jadwiga. Beydo-Rzewuskich, famoso tra gli altri per i suoi costanti sforzi per trattenere il suo maestro e parroco di Ciechanowiec, p. Krzysztof Kluk, un eccellente botanico, p. Anna Jablonowska di Siemiatyczesta. Ciecierski finanziò la lapide del sacerdote e il monumento eretto da Jakub Tatarkiewicz nel 1850.

Un altro punto importante nella biografia di S. Ciecierski è stato il suo dono alla Società degli amici della scienza di Poznań, alla quale ha donato dozzine di dipinti di importanti pittori europei del XVII e XIX secolo. Hanno formato una galleria separata (una su tre), ma fino a poco tempo fa quasi completamente dimenticata, la cui storia viene ricreata.

Ciecierski aveva meriti patriottici per la Polonia, era noto anche per il suo atteggiamento saggio da forestale e la foresta era una delle sue grandi passioni. I problemi causati dal governo zarista portarono alla perdita di proprietà (ad esempio, Ciecierski dovette spendere soldi per costruire una chiesa ortodossa). Era considerato un uomo modesto, sebbene avesse molte proprietà da distribuire ai suoi figli, che furono distribuite dopo la sua morte.

Come risultato della decisione della famiglia, il figlio maggiore Stefan Wacław Ciecierski (1862-1935) rilevò Ostrożany e la zona circostante, il giovane Henryk Tadeusz (1864-1933) si stabilì a Baciki Średni e possedeva anche Ciechanowiec e Czartajew. . Figlie: Jadwiga Ignacowa Jasieńska era allora una proprietaria di pelli e la maggiore di tutti i discendenti, Wanda Maria (1856-1921), sposò il conte Stanisław. Jezierski rimase con i suoi antenati a Pobikry. I suoi discendenti (già remoti) furono i proprietari di Pobikry Manor durante il periodo tra le due guerre e, come risultato dei loro sforzi, riuscirono a tornare al villaggio di Pobikry dopo il 1989, non al palazzo perché non c’erano sopravvissuti, ma il c.d. annesso di corte.

Il suo interesse per la pittura, la storia dell’arte, il collezionismo e il mecenatismo condividevano anche il figlio minore di Stefan, Henryk Cieciersk, che creò una ricca collezione di oggetti d’arte e di utilità a Central Baciks, dimostrando la sua esperienza e passione per il collezionismo. Un viaggiatore, un cacciatore, un attivista sociale, un patriottico, proprietario terriero – Henryk Ciecierski, alla fine della sua vita, scrisse memorie che oggi sono una delle fonti più importanti che mostrano la sua ricca vita e attività.

Oltre a quelle famiglie la cui proprietà è intrecciata con la storia di Ciechanowiec e della zona circostante, il volume “Rody e le famiglie Podlasie” contiene una manciata di storie, ad es. sull’argomento: Kiszki, Starzeniaskich Strabla e Nowodwory, Ossoliński, Szydłowskis Patrykozy, Sudek-Wilczewski e altri, nonché questioni specifiche sviluppate sulla base della storia familiare. area riservata per famiglie. Il tema del divorzio nella proprietà terriera e nelle famiglie aristocratiche si riflette qui. Le ragioni della diversità dei matrimoni nella storia moderna includono la mancanza di figli, ma anche altre, come l’incompatibilità dei personaggi.

Dawid Jędrzejak, insegnante, storico nel Dipartimento di Storia del Museo dell’Agricoltura di Ciechanowiec e dottorando presso l’Università di Warmia e Masuria, ha parlato della storia di selezionate famiglie Podlasie nella parte post-conferenza di “Rody e Podlasie. ” famiglia”.

Magione in legno – edificio del fienile, ex prima residenza nel maniero Pobikry delle famiglie Ciecierski e poi Jezierski (regione di Bielsko); foto: P. Łoś / RDC

“>

Ritratto di Stefan Ciecierski, fondatore della Chiesa di Pobikry, p. K. Kluk e Galeria Ciecierskich a Poznań; Collezioni del Museo Diocesano di Drohiczyn; foto: P. Łoś / RDC

Leave a Comment