L’aumento della tariffa A4 Cracovia-Katowice è ingiustificato. “GDDKiA critica Stalexport

A4 L'aumento delle tasse Cracovia-Katowice è ingiustificato & quot;  GDDKiA critica Stalexport
foto: Andrzej Bogacz / / FORUM

L’aumento dei pedaggi sull’autostrada A4 tra Katowice e Cracovia, previsto per il 4 luglio per auto da 1 PLN e veicoli di dimensioni superiori a 5 PLN a ciascun cancello, è ingiustificato e non tiene conto della guerra dietro il confine orientale della Polonia, stima il GdDKiA.

I rappresentanti della direzione generale delle strade e delle autostrade hanno chiesto a Stalexport Autostrada Małopolska (SAM) di considerare eventuali circostanze che potrebbero modificare l’aumento proposto.

La direzione sottolinea di non avere alcuna reale autorità per influenzare le decisioni in materia di modifiche dei canoni se conformi alle disposizioni del contratto di concessione.

Alla fine di aprile di quest’anno. Il gruppo Stalexport Autostrady, di cui SAM fa parte, ha annunciato di aver presentato a GDDKiA domanda di aumento dal 4 luglio di quest’anno. pagamenti dagli attuali 12 PLN a 13 PLN per porto, ovvero da 24 PLN a 26 PLN per l’intero periodo. I conducenti che utilizzano i pedaggi elettronici devono comunque pagare 3 PLN in meno per porto, ovvero 6 PLN per l’intero viaggio (nel qual caso il viaggio costa 10 PLN in ogni porto).

Aumenteranno anche i pedaggi per i veicoli delle categorie 2, 3, 4 e 5 definite da SAM, da 35 PLN a 40 PLN per ogni varco, ovvero da 70 PLN a 80 PLN per l’intera tratta. Non sono previsti sconti sui pagamenti elettronici in queste categorie. La società annuncia che l’entità dello sconto per i veicoli di Classe 2 e 3 sarà negoziata separatamente con il GDDKiA. SAM attualmente applica una riduzione di 13 PLN (cioè 35 PLN) ai veicoli delle categorie 2 e 3.

Alla fine di aprile, i rappresentanti della SAM hanno affermato di aver dovuto adeguare i pedaggi “a causa dell’aumento dei costi di manutenzione e investimento delle autostrade legati ai recenti aumenti dei prezzi dei servizi, dei materiali da costruzione e dei vettori energetici, tra le altre cose.

Mercoledì, il team stampa di GDDKiA ha affermato che subito dopo aver ricevuto la domanda del licenziatario, la direzione gli ha chiesto di “considerare eventuali circostanze che potrebbero modificare l’aumento del pedaggio proposto”.

“In primo luogo, abbiamo notato l’entità significativa dell’aumento e il fatto che le previsioni di traffico in base alle quali è stato deciso l’aumento del pedaggio non tenevano conto del fatto che verrà aumentato. 24 febbraio di quest’anno. guerre in Ucraina. Questo conflitto ha un impatto significativo su questioni sia sociali che economiche e non può essere ignorato nelle analisi del traffico futuro sull’autostrada A4 “, ha affermato il gestore della strada statale.

“Quindi abbiamo fatto appello a Stalexport affinché sospendesse almeno l’aumento pianificato fino a quando la situazione politica al confine orientale della Polonia non si sarà stabilizzata”, ha dichiarato.

Ricorda inoltre che uno degli effetti di cui tener conto degli incrementi potrebbe essere lo spostamento della circolazione su strade alternative sull’autostrada A4.

“Costi di viaggio più elevati possono incoraggiare, ad esempio, i conducenti di veicoli pesanti a evitare l’autostrada e utilizzare le strade locali, che sono già molto congestionate. Questo, a sua volta, è legato a una riduzione del livello di sicurezza sia degli stessi conducenti che degli altri utenti della strada, nonché dei residenti delle città circostanti. È anche in contrasto con il ruolo delle autostrade nel sistema di comunicazione del Paese”, ha affermato il dipartimento.

Il GDDKiA sottolinea che i pedaggi per l’utilizzo delle autostrade che gestisce sono rimasti invariati da anni. Sono stati istituiti con decreto del Ministro dei trasporti, delle costruzioni e degli affari marittimi del 25 aprile 2012.

Il Gruppo Stalexport Autostrady ha annunciato lunedì di aver alzato i principali indici finanziari per il primo trimestre di quest’anno. “Con l’aumento del traffico sull’autostrada A4 Katowice-Cracovia, il Gruppo ha registrato sia ricavi che utili netti”, ha affermato lunedì.

Il gruppo riferisce che, con la normalizzazione della situazione relativa alla pandemia di COVID 19 nel primo trimestre del 2022, il volume medio di traffico sull’autostrada Katowice-Cracovia è aumentato del 27,9%. rispetto al primo trimestre 2021 ed è pari a 43,5 mila. veicoli ogni giorno. Una crescita significativa è stata osservata soprattutto nelle autovetture: è stata registrata una variazione del 32,4%. Di conseguenza, le vendite nette del Gruppo nel primo trimestre di quest’anno sono state. circa 91,2 milioni di PLN, quasi il 25% in più rispetto allo scorso anno.

“Questo risultato è stato influenzato sia dall’esenzione dai pedaggi per i veicoli con targa ucraina che trasportano aiuti umanitari in Ucraina sia dalle variazioni di prezzo introdotte dal 1.10.2021: una riduzione dello sconto per i veicoli di categoria 2 e 3 da 15 a 13 PLN; l’abolizione della percentuale del beneficio per i pagamenti automatici per i veicoli di categoria 2, 3, 4 e 5 e la modifica del risultato del beneficio per la categoria 1 da PLN 8 a PLN 9′.

L’EBITDA di Stalexport Autostrady Group per il primo trimestre di quest’anno è stato di 63,9 milioni di PLN, oltre il 10%. più che nel corrispondente periodo dello scorso anno. Il risultato netto è stato di 32,3 milioni di PLN, ovvero circa l’8%. più di un anno fa. (PAP)

Autore: Mateusz Babak

mtb / mmu /

Fonte:PAP

Leave a Comment