In Polonia è stato completato un numero storicamente elevato di appartamenti!

immagine: freepik.com

Nell’ultimo trimestre del 2021 è stato commissionato In Polonia, un numero di abitazioni storicamente elevato (70,4 mila), ovvero il 7,2% in più rispetto all’ultimo trimestre del 2020 (cfr. figura 52). Le abitazioni in vendita e in affitto (60,4%) e le singole abitazioni (37,6%) sono state principalmente consegnate, mentre nel 2021 il numero delle singole abitazioni completate è aumentato e il numero delle abitazioni occupate dai proprietari è diminuito.

La quota di abitazioni completate nelle aree urbane sul numero totale di abitazioni completate è diminuita (dal 48% nel 2020 al 43% nel 2021), il che significa che la costruzione è stata trasferita al di fuori delle grandi città. Il numero è di circa 61,1 mila. abitazioni la cui costruzione è iniziata era anche elevato, l’8,1% in più rispetto al quarto trimestre del 2020 (cfr. figura 53). La quota di case vendute e affittate è stata del 59,9% e la quota di case private è stata del 38,2%. Va aggiunto che la quota di investimenti avviati è diminuita nelle grandi città (23% rispetto al 24% del 2020) e Varsavia (10% rispetto a oltre l’11% nel 2020) e il numero di nuove costruzioni in altre città. La Polonia è cresciuta (52% rispetto al 51% nel 2020) e 10 città (15% rispetto al 14% nel 2020). Va ricordato che queste cifre si riferiscono ai confini amministrativi dei centri, quindi è compreso vivere in un agglomerato urbano nel cosiddetto resto della Polonia.

Gli alti tassi stimati di rendimento sui progetti di edilizia abitativa e la continua domanda di investimenti e consumi hanno aumentato significativamente il numero delle successive domande di permesso di costruire. I permessi sono stati rilasciati principalmente per la costruzione di abitazioni in vendita e in affitto (63% del totale dei permessi) e di singole abitazioni (36% del totale dei permessi). La quota di permessi rilasciati per la costruzione di cooperative edilizie è stata quasi nulla nel periodo in esame. La quota dei permessi di costruzione per l’edilizia abitativa è leggermente aumentata a Varsavia (al 9%) e altrove in Polonia al 59%, mentre è scesa in 6 e 10 città (rispettivamente al 21% e al 12%). Ciò significa che, a causa di problemi di sito in alcune grandi città, gli edifici residenziali vengono costruiti al di fuori dei loro confini amministrativi.

L’elevato numero di autorizzazioni edilizie è stato in gran parte dovuto alla compensazione delle carenze nelle restrizioni COVID-19, ai ritardi nell’attuazione delle domande di autorizzazione presentate prima della fine del 2020, anche prima della modifica delle normative sull’efficienza energetica. edifici e forte domanda. Il quarto trimestre del 2021 chiude il periodo in cui il principale rischio del settore è stato l’aumento dei prezzi delle case e dei costi di costruzione. Nei periodi successivi il settore sarà interessato dall’aumento dei tassi di interesse e da fattori legati alla guerra tra Russia e Ucraina.

La pandemia di COVID-19 ha colpito duramente il mercato immobiliare commerciale, con le relative restrizioni commerciali e commerciali che incidono sugli affitti e sulle vendite di immobili e si manifestano a lungo termine. Nel più grande mercato immobiliare per uffici, nel quarto trimestre del 2021, gli squilibri causati dall’offerta eccessiva di spazi in affitto rispetto alla loro domanda si sono leggermente ridotti. L’offerta di locali nuovi e in costruzione è ancora elevata, mentre l’attività degli inquilini è leggermente migliorata rispetto a fine 2020.

Secondo le società di consulenza, l’offerta totale di spazi per uffici alla fine del periodo in esame nel più grande mercato degli uffici Erano in costruzione 12,2 milioni di metri quadrati e 1,2 milioni di metri quadrati. Il tasso di posti vacanti nei nove maggiori mercati è stato del 13,4% (rispetto al 13,5% nel terzo trimestre) e del 12,7% nella stessa Varsavia.ovvero un aumento di 0,2 punti percentuali rispetto al trimestre precedente. Il tasso di posti vacanti dipende dall’età e soprattutto sul posto edificio per uffici. La costruzione di quasi il 10% di spazio aggiuntivo non aumenterà automaticamente il tasso di sfitto, ma creerà una notevole concorrenza per gli inquilini, soprattutto negli edifici più vecchi e meno ubicati. Il risultato è un ritiro parziale dal mercato o la sua trasformazione in un’attraente area residenziale.

Nel quarto trimestre del 2021, le vendite al dettaglio hanno recuperato lentamente dall’inizio della pandemia di COVID19. Secondo le società di consulenza, i clienti stanno tornando agli acquisti fissi e l’e-commerce ha iniziato a stabilizzarsi. Ciò è in gran parte correlato al ritorno al lavoro fisso e all’allentamento delle restrizioni. Sono ancora in fase di sviluppo i progetti di riconversione dei locali commerciali in progetti polivalenti Alla fine del quarto trimestre 2021 le risorse dei Modern Business Premises superavano i 12,3 milioni di metri quadrati, il che significa una saturazione di 320 metri quadrati ogni 1.000 abitanti.. Erano in costruzione circa 370.000 mq. metri quadrati moderno spazio commerciale. Si può concludere che gli investitori trovano saturo il mercato al dettaglio nelle città più grandi. Una parte significativa delle nuove strutture è stata costruita come parchi commerciali nelle città più piccole, fino a 100.000 piedi quadrati. per i residenti.

Il mercato polacco dei magazzini moderni è rimasto dinamico nel trimestre successivo e anche la domanda e l’offerta sono rimaste elevate. Il mercato delle moderne strutture di deposito trarrà vantaggio dall’ulteriore sviluppo dell’e-commerce.

Gli sviluppatori stanno rispondendo alla domanda in rapida crescita e l’offerta sta crescendo a un ritmo record. Il segmento dei magazzini urbani continua a crescere molto rapidamente per ridurre i tempi di consegna dei prodotti al cliente. Alla fine del quarto trimestre del 2021, il mercato azionario totale è salito a 23,8 milioni di metri quadrati, e in costruzione era di oltre 4,2 milioni di metri quadrati. spazio di archiviazione moderno. Il tasso di posti vacanti a livello nazionale ha continuato a scendere al 3,7% dal 4,9% nel terzo trimestre del 2021.

*** Il materiale è tratto dal rapporto NBP: “Informazioni sui prezzi delle case e sulla situazione del mercato immobiliare residenziale e commerciale in Polonia nell’ultimo trimestre del 2021”, il cui contenuto completo può essere visualizzato e scaricato facendo clic su bottone sotto:

Leggi di più

Leave a Comment