Igiene orale: come motivare il paziente a farlo?

Compito del dentista – oltre al trattamento delle lesioni cariose e all’attività volta a mantenere il corretto aspetto estetico e la funzionalità dell’intero morso – è anche la prevenzione della carie, che comprende ad es. insegnare al paziente una corretta igiene orale. Non è un compito facile ed è un problema abbastanza comune perché di solito richiede al paziente di cambiare il proprio comportamento attuale e le abitudini quotidiane. Pertanto, è molto importante motivare abilmente il paziente per una corretta igiene orale.

Per la sua prevalenza e le conseguenze potenzialmente molto gravi per tutto il corpo, la carie è già stata classificata come una malattia sociale e culturale. Ha una base complessa, ma diversi studi e scoperte scientifiche hanno confermato che una delle sue cause è inappropriata. igiene orale. Funzioni irregolari, imprecise e eseguite in modo improprio, come lavarsi i denti, pulire gli spazi interdentali e la lingua, fanno sì che la placca si formi e rimanga sulla superficie del dente, provocando lo sviluppo di una lesione cariosa.

Non solo educazione all’igiene orale, ovvero il ruolo del dentista nella prevenzione della carie

Perché d’altra parte è insufficiente igiene orale è uno dei principali fattori di rischio per lo sviluppo della carie, sembra ovvio che normale, regolare igiene orale questo rischio può essere ridotto e anche questa ipotesi è stata confermata dallo studio. Il ruolo del dentista – oltre a curare la carie e mantenere la corretta funzione estetica e funzionale dell’intero organo masticatorio – è anche quello di prevenire la carie. Comprende una serie di attività come:

● Aiuto igiene orale tenendo conto della sua età, stato di salute,

● apprendimento della tecnica di spazzolamento più adatta alle esigenze attuali del paziente (diversa per i bambini, diversa per i pensionati e ancora diversa, ad esempio per le persone con ipersensibilità o parodontite),

● aiuta a scegliere il dentifricio, lo spazzolino e gli accessori giusti (filo interdentale, spazzolini interdentali, spazzolino da denti, ecc.),

● educazione del paziente sul ruolo igiene orale nella prevenzione della carie, gli effetti della carie sulla salute dell’intero organismo, una cattiva alimentazione come fattore di rischio per lo sviluppo della carie,

● Esecuzione di trattamenti preventivi, quali desquamazione, sabbiatura, smaltatura dei denti, compattazione (possono essere eseguiti anche da un igienista orale qualificato) e trattamenti odontoiatrici conservativi.

Igiene orale: come motivare il paziente?

Anche le migliori misure preventive pianificate dal dentista non produrranno i risultati desiderati se il paziente non è coinvolto in questo processo. La sua funzione principale è quotidiana, giusto igiene orale – Anche se, ovviamente, non devono dimenticare un’alimentazione sana e ispezioni regolari.

Sembra che l’igiene orale domestica sia il modo più semplice per prevenire la carie. In pratica, tuttavia, la situazione è diversa: nelle visite successive, il medico si accorge subito che il paziente non si lava i denti regolarmente, non ha implementato la tecnica di spazzolamento raccomandata o è completamente in disaccordo con il filo interdentale. In tali situazioni, il paziente deve essere adeguatamente motivato. Non è un compito facile ed è un problema abbastanza comune poiché di solito richiede al paziente di cambiare il proprio comportamento e le abitudini attuali nella routine quotidiana. igiene orale. Persuadere un paziente a cambiare a volte richiede molta pazienza, tatto e consapevolezza che ogni paziente ha un carattere e una personalità diversi, ma porta i risultati attesi.

Tre passaggi per una migliore igiene orale del paziente

Quindi, come motivare i pazienti a seguire le regole? igiene orale? Alcuni semplici metodi possono aiutare.

1. Mostra

Un dispositivo molto utile per motivare i pazienti ad avere ragione igiene orale la fotocamera può anche essere nel telefono. Si consiglia di fotografare la bocca del paziente prima e dopo l’inizio del trattamento o dell’igiene. Questo tipo di “sguardo di lato” può essere molto suggestivo: il paziente vede com’erano i suoi denti prima, come sono ora, e quindi diventa consapevole degli effetti dell’abbandono igiene orale.

I modelli di denti e i kit dimostrativi, come gli spazzolini elettrici a testa tonda, ti aiutano a padroneggiare la giusta tecnica di spazzolamento. Grazie a questi strumenti, il medico può presentare al paziente la corretta tecnica di spazzolamento e il paziente può praticare questi movimenti con il proprio spazzolino o con un campione di prova di spazzolino elettrico sotto la supervisione di un professionista. Test drive orale-B.

2. Identifica

Insegnamento igiene orale, i prodotti raccomandati e le misure di formazione devono essere adattati alle esigenze individuali del paziente. Una volta selezionati il ​​dentifricio e lo spazzolino, non funzioneranno per tutta la vita. Lo stesso vale per l’educazione: la conoscenza degli effetti devastanti della carie sull’estetica del sorriso può favorire una corretta igiene orale dei giovani, possibile esacerbazione di malattie croniche. Correzioni apparentemente piccole, ad esempio nel campo della selezione del dentifricio o di un’abile educazione del paziente, consentono di attuare la prevenzione nel pieno senso della parola.

3. Rendilo più facile

Molto utile per motivare il paziente a comportarsi correttamente igiene orale è introdurlo agli accessori moderni che facilitano, ad esempio, la pulizia quotidiana dei denti. Questi accessori includono le nuove spazzole magnetiche iO di Oral-B. Le loro innovazioni includono il fatto che funzionano grazie a un azionamento magnetico lineare: l’energia generata viene diretta all’estremità della spazzola e alle fibre fino alle estremità, causando il fenomeno delle micro-vibrazioni. Combinato con una testina rotonda che esegue movimenti vibranti e rotanti, consente una migliore pulizia del bordo gengivale, una rimozione più accurata della placca e un accesso più preciso alle superfici difficili da raggiungere.

Igiene orale 2

Per un paziente che ha bisogno di motivazione per fare meglio ogni giorno igiene orale Le numerose funzionalità avanzate delle spazzole magnetiche della serie iO possono rivelarsi interessanti.

applicazione mobile – Con un download sul tuo smartphone o tablet, puoi monitorare l’andamento quotidiano del tuo lavarsi i denti, eliminare eventuali errori grazie alle istruzioni personali e ottenere così ogni volta una pulizia perfetta.

Identificazione della posizione e del metodo di spazzolamento – Grazie all’uso dell’intelligenza artificiale, lo spazzolino Oral-B iO 9 consente il rilevamento della posizione 3D e la delineazione di un massimo di 16 zone su tutte le superfici dei denti. Inoltre, la tecnologia di identificazione dello stile di spazzolamento include i dati dell’analisi di oltre 1.000 stili di spazzolamento: il paziente riceve suggerimenti individuali a modo suo igiene orale.

Sensore di pressione intelligente – Ci sono pazienti che hanno paura di introdurre nuove regole igieniche, ad esempio per paura di danni alla mica. Negli spazzolini Oral-B iO, un sensore di pressione intelligente avverte il paziente quando si lavano i denti con troppa forza.

Timer – uno dei principi base igiene orale lavarsi i denti per 2-3 minuti. Il timer dello spazzolino magnetico Oral-B iO tiene traccia del tempo di ogni spazzolamento in modo che il paziente sappia quando l’obiettivo è stato raggiunto – sullo schermo vengono visualizzate icone “faccine”.

In sintesi – per motivare il paziente a comportarsi correttamente igiene orale è molto importante per l’intero processo preventivo. A tale scopo, puoi utilizzare una varietà di metodi e tecniche, fare riferimento a valori importanti per una determinata persona e raccomandare forniture per l’igiene quotidiana che aiutano a migliorare la sistematica e la regolarità. Dopotutto, si tratta di prevenzione.

Leave a Comment