Servizio del municipio di Olsztyn: scrivi una carta ai tuoi genitori

14/12/2021 alle 15:06

Famiglia, trascorrere del tempo con i propri cari: il Natale non è per tutti. Pertanto, il Centro Culturale Comunale incoraggia ancora una volta le persone a scrivere cartoline di Natale per sostenere gli anziani, per lo più soli.

L’anno precedente, più di mezzo migliaio di carte, una lettera e un piccolo regalo sono andati ai residenti delle case sociali. L’ampiezza del cuore aperto dei residenti di Olsztyn ha sorpreso gli organizzatori, quindi hanno deciso di ripetere il progetto.

– C’è qualcosa di speciale nelle festività natalizie che ci permette di pensare con più delicatezza del solito, afferma Mariusz Sieniewicz, direttore di MOK Olsztyn. – Per questo crediamo che sarai invitato a un’attività in cui doni altruisticamente un po’ di gioia agli altri. Per chi ne ha bisogno più di noi.

Questa è una grande opportunità per condividere una buona idea e una parola calda con gli anziani. Questo rende più facile per loro far fronte alla solitudine e, spesso, a gravi malattie.

Durante l’evento “Święta. È bello da vedere” presso il centro culturale comunale – 18 e 19 dicembre – saranno disponibili richieste speciali al mercato del pesce. Puoi inserire le lettere che scrivi, che verranno inoltrate a coloro che sono interessati.

– Il tuo piccolo gesto può produrre molte emozioni per coloro che li vivono troppo raramente – incoraggia Agnieszka Prusik del centro culturale della città. – Si mostra insieme che non tutti li hanno dimenticati.

27 residenti di case sociali aspettano auguri, lettere e lettere di Natale dai residenti di Olsztyn:
* La signora Felicja (89) è amica della pittura e appassionata di cavalli. Ama camminare, soprattutto in estate e in inverno. Apprezza la compagnia degli amici e parlare con loro.
* La signora Klara (84 anni) ama la pace e la tranquillità. La sua ricetta bonaria è un buon libro e un caffè a casa.
* Jadwiga Spacerowiczka (86) ama passare il tempo davanti alla TV, ma cammina anche con gli amici. Le piace prendersi cura del suo aspetto e dipingersi le unghie.
* Sig. Andrzej (65 anni). Gli piace leggere la letteratura criminale. Appassionato di dispositivi elettronici e sport: non perde una partita o un salto con gli sci
* Sig.ra Ela (71 anni). Il lavoro a maglia è la sua passione e le piace particolarmente lavorare a maglia. Trova un terreno comune con tutti e su qualsiasi argomento. Amante dei dolci (ma non della menta)
* Sig. Zbyszek (71 anni). Appassionato di competizioni sportive. Non gli mancano le partite di calcio, pallamano o salto in quota. Si interessa anche all’industria automobilistica
* Sig.ra Jadzia Kawoszka (82 anni). Ama il contatto con la natura e le discussioni su qualsiasi argomento. Amante del caffè e dei buoni dolci.
* Sig.ra Ula (73 anni). Ama disegnare, colorare e giocare a bingo. Un amico della natura e ascolta la musica.
* Sig.ra Jadwiga (87 anni). È appassionato di natura. Ama camminare all’aria aperta. Amante della pittura e della buona letteratura.
* Sig.ra Henryka (83 anni). Tranquillo e silenzioso. Le piace passare il tempo davanti alla TV. Amante dei dolci, in particolare dei marshmallow.
* Sig.ra Halina (57 anni). Atteggiamento positivo verso l’ambiente. Una persona cieca. Parla correntemente il braille e legge spesso fiabe ai bambini con disabilità. Musicalmente talentuoso. Suonare il flauto. Gli piace ascoltare gli audiolibri.
* Sig. Czesław (61 anni). Simpatico e gentile. Nonostante la sua malattia, ha una visione positiva della vita. In precedenza ha lavorato come idraulico nelle ferrovie. È interessata alla fantasia.
* Henryk ottimista (68). Nonostante la sua disabilità (non può vedere), sfrutta appieno le possibilità tecniche che supportano i non vedenti. È desideroso di imparare nuove tecnologie. Ambiente amichevole e attivo.
* Sig.ra Helena (63 anni). Coinvolto negli affari di altri residenti DPS. Membro residente. Amichevole, laborioso ed empatico. Prima di allora, ha lavorato come infermiera. Gli piace leggere libri.
* Sig.ra Zofia e Sig. Grzegorz (74 e 77 anni). Una coppia che apprezza la natura e ama i fiori. Cordiale, affidabile e genuino. Il signor Grzegorz ama giocare a carte e la signora Zosia è interessata al macramè.
* Sig.ra Barbara (73 anni). Una persona creativa che ama dipingere regala ai suoi amici e dipendenti DPS i suoi disegni. Mi interessa la fotografia.
* Sig. Kazimierz (91 anni). Un signore anziano affascinante e genuino. Amichevole con le persone. Ama osservare l’ambiente.
* La signora Krystyna (anni ’90). Ama gli animali. Nutre i gatti che vivono vicino a DPS. Molto creativo. Si interessa di ricamo e maglia. Le piace cucinare e cuocere le torte.
* Czesław Internauta (74 anni). Ama gli animali, in particolare i gatti. Simpatico e gentile. Non è estraneo a “navigare” in Internet. Si interessa di innovazione tecnica.
* Pan Tadeusz (79 anni). Ama la pallavolo e il calcio. È un fan di Stomil Olsztyn. Gli piace ascoltare la radio. È cieco. In precedenza si interessava di collezionismo e numismatica.
* Sig. Kazimierz Śpiewak (81 anni). Gli piace giocare a carte e cantare. Allegro. Un vero tuttofare. Ha lavorato come operaio edile.
* Krystyna Tkaczka (67 anni). Nonostante la sua vista ridotta, è ancora desiderosa di lavorare a maglia. Gli piace giocare a carte. È una tessitrice di professione.
* Sig.ra Iwona (61 anni). Un artista-pittore molto creativo. Tutto il suo mondo è arte. Crea con acquerelli e colori pastello. Gli piacciono i fiori.
* Sig.ra Teresa Wróżka (73 anni). Gioca costantemente a combattimenti di carte. Non solo gli piace giocare a carte, ma anche leggere. Molto cordiale.
* Sig.ra Teresa Krawcowa (81 anni). Ama l’artigianato. Lei è una sarta, sta ancora cucendo. Gli piace fare i puzzle. Molto felice.
* Sig.ra Lidia (66 anni). Amante del teatro, del cabaret e dei buoni film. Socievole e disponibile. Gli occupanti della casa possono fidarsi che li ascolterà sempre. Infermiera di professione.
* Henryk Waleczny (66), un fan dei giochi da tavolo e puzzle. Gli piace giocare a carte e guardare bei film. Czterej pancerni i pies – fan di sarjan. Un soldato professionista.

Torna all’archivio

Leave a Comment