Istruzione domestica: serve o piuttosto danneggia i bambini? – Radio polacca Lublino

Cresce l’interesse per l’homeschooling. Questo è anche il caso del nostro voivodato. Secondo gli esperti, questa forma di educazione ha molti vantaggi, ma anche svantaggi. Il nostro giornalista ha parlato con educatori, psicologi e genitori che hanno deciso di utilizzare questa forma di insegnamento per i propri figli

– Secondo l’articolo 37 della legge sugli studenti, l’obbligo di studio può essere svolto fuori dalla scuola nell’ambito del cosiddetto homeschooling – spiega Katarzyna Śniatkowska, direttrice della Stawa Primary School. – Il preside della scuola in cui il bambino è stato ammesso può, con decisione, autorizzare l’adempimento dell’obbligo di studio fuori dalla scuola. Il consenso può essere prestato prima o durante l’anno accademico. Se i genitori decidono di frequentare la scuola a domicilio, devono rivolgersi al preside della scuola a cui è iscritto il figlio. La domanda deve essere accompagnata da una dichiarazione del genitore secondo cui al figlio saranno fornite le condizioni necessarie in una determinata fase del curriculum di istruzione di base, nonché l’obbligo dei genitori di sostenere gli esami di valutazione del bambino ogni anno accademico. Lo studente sostiene l’esame presso la scuola a cui è iscritto.

– L’homeschooling è un modo per insegnare ai bambini a casa, ma non è l’apprendimento a distanza che si fa nelle scuole oggi – sottolinea una delle mamme. – Eccoci qui insegnanti – genitori. Naturalmente, qualsiasi genitore può insegnare a casa se ha il tempo, la forza e la volontà di farlo. Non sono richieste qualifiche qui. Ora, nell’era del coronavirus, è stato introdotto qualche sollievo formale perché non è più richiesta la certificazione di consulenza psicologica e pedagogica. Nell’istruzione domiciliare, non siamo vincolati a limiti di tempo stabiliti dalla scuola. Le lezioni non devono durare 45 minuti.

– Vogliamo essere sicuri che l’apprendimento non sia un fattore di stress – affermano i genitori di Nadia. – Nadia impara entrando in contatto con persone diverse e vivendo situazioni diverse. Utilizza una varietà di officine esterne. Stiamo cercando di portarlo al museo e nel bosco. Legge molto. Creiamo i nostri giochi educativi.

“Ci sono certamente aspetti dell’istruzione a casa, ma non vorrei che i miei figli ne approfittassero”, afferma un genitore. – La scuola non riguarda solo l’apprendimento, ma anche le relazioni sociali.

– Voglio incontrare i miei amici e chattare con loro – aggiunge uno degli studenti.

– L’istruzione domestica è una direzione che sta diventando sempre più popolare tra i genitori, ma genera anche sentimenti molto forti e molto ambivalenti – afferma la psicologa scolastica Eliza Kotowska. – L’istruzione domiciliare è solitamente scelta dai genitori che sono delusi dall’attuale modo di insegnare. La base dell’homeschooling è la spontaneità e la deviazione da alcuni modelli del processo di apprendimento. Il più grande svantaggio di questo tipo di insegnamento è di gran lunga l’isolamento dello studente dal gruppo dei pari. Ciò può in seguito ostacolare lo sviluppo delle relazioni del bambino o causare comportamenti sociali inappropriati. Un altro inconveniente sollevato dagli esperti è che il genitore che è l’insegnante del bambino potrebbe non avere le competenze necessarie o addirittura la capacità di insegnare. Questo può portare i bambini a non ottenere le informazioni di cui hanno bisogno.

– L’efficacia dell’insegnamento familiare dipende, in primo luogo, dalle condizioni di apprendimento favorevoli create dai genitori e, in secondo luogo, dall’approccio individuale e dalla determinazione di questi genitori, aggiunge Eliza Kotowska. – È anche importante supportare i genitori nell’istruzione domiciliare. Una domanda importante è anche come lo studente stesso frequenta l’istruzione domiciliare, che non è facile e richiede molto impegno e determinazione da parte del bambino.

– Il bambino viene valutato ogni anno sulla base di valutazioni, la cui portata è decisa dal direttore – spiega Katarzyna Śniatkowska. – Dopo aver superato i test, il bambino riceverà un certificato di completamento di una determinata classe. Aggiungo che l’educazione domiciliare è semplicemente rispettare un bambino in casa, ma si può fare anche fuori casa: in un museo, in un teatro o in un centro culturale. Il bambino può essere educato dai genitori stessi, ma anche dagli insegnanti. Ciò significa che i genitori si assumono la piena responsabilità dell’istruzione del proprio figlio.

L’istruzione domiciliare può essere utilizzata dai bambini delle scuole primarie e secondarie. Secondo l’Agenzia per l’istruzione di Lublino, nel 2021 questa istruzione sarà utilizzata da 286 studenti. Questo è 59 in più rispetto allo scorso anno scolastico.

ŁoM / WM

Visualizza pixabay.com

Leave a Comment