Anteprime del Museo di Varsavia – Solid

1. Alina Scholtz. Designer verde di Varsavia

Alina Scholtz. Designer verde di Varsavia è la prima monografia di un architetto paesaggista nata in una mostra dedicata a questa figura unica al Wola Museum (More Green! Alina Scholtz Projects). Il libro è stato anche preparato da un gruppo di ricerca che ha lavorato alla mostra: i curatori Klara Czerniewska-Andryszczyk e Ewa Perlińska-Kobierzyńska, l’architetto paesaggista Natalia Budnik e gli architetti Małgorzata Kuciewicz e Simone De Iacobis del Gruppo Centrala.

Parti del libro corrispondono alle aree di attività e agli interessi degli autori e degli autori. Klara Czerniewska-Andryszczyk presenta la biografia di Scholtz e descrive la progettazione e la realizzazione dei suoi giardini e spazi verdi nelle aree residenziali. Ewa Perlińska-Kobierzyńska esamina le attività su larga scala di Scholtz nel contesto del cambiamento nell’architettura verde e nella pianificazione urbana a metà del XX secolo e le sfide della ricostruzione di Varsavia. Dal punto di vista di un architetto paesaggista, Natalia Budnik considera il cambiamento un presupposto fondamentale in questo campo e nel lavoro di Scholtz, in particolare nei progetti verdi presso l’Ippodromo Służewiec, il Parco Culturale Centrale (ora Parco Rydz-Śmigły) e Sask Parco. Małgorzata Kuciewicz e Simone De Iacobis del Gruppo Centrala hanno analizzato l’importanza dell’acqua nei progetti e nelle realizzazioni di Scholtz, dimostrando che non aveva un significato puramente estetico. Le ultime due parti del libro sono il calendario e l’elenco dei progetti. Insieme ai testi critici, fanno un libro Alina Scholtz. Designer verde di Varsavia la prima pubblicazione così completa della sua vita e del suo lavoro. Le copie dei progetti sono completate da fotografie dell’archivio di famiglia, fotografie di realizzazioni – storiche e contemporanee – e schizzi di Scholtz.

Scholtz intendeva l’architettura del paesaggio in senso lato: progettare uno spazio utilizzando piante, acqua e topografia come eccezionalmente sensibile alla natura ciclica della natura. I suoi progetti ispirano e propongono soluzioni in un’era di cambiamenti climatici che aiuteranno a costruire un microclima ambientalmente sostenibile per la città. Perché la città non è solo architettura!

Alina Scholtz. Designer verde di Varsavia

  • Klara Czerniewska-Andryszczyk, Ewa Perlińska-Kobierzyńska, Natalia Budnik, Małgorzata Kuciewicz, Simone De Iacobis
  • ISBN: 978-83-959638-4-1
  • Forma: 145 x 200 mm
  • Numero di pagine: 262
  • Legatura morbida, incollata con dorso aperto (tipo svizzero)
  • Prezzo: 36 PLN
  • Premiere: ora in vendita

2. Cambio di prospettiva. Storie di architetti polacchi

Cambio di prospettiva. Storie di architetti polacchi sono quindici ritratti di architetti che attualmente lavorano in Polonia. La conversazione con gli architetti è completata da ritratti e illustrazioni che rendono queste storie uniche ancora più interessanti. È un libro per tutti, ma è particolarmente piacevole per i giovani considerando le loro future scelte professionali.

Le protagoniste del libro sono: Monika Arczyńska, Magdalena Federowicz-Boule, Anna Paszkowska-Grudziąż, Marlena Happach, Ewa Kuryłowicz, Joanna Małecka, Natalia Paszkowska, Maria Saloni-Sadowska, Marta Magulska-Wrońska, Dorota Sikulska-Wrońska – Tomaszewska, Aleksandra Wasilkowska, Marlena Wolnik.
Progettano in Polonia e nel mondo, realizzando case unifamiliari, scuole, stazioni ferroviarie, mercati cittadini, musei, scenografie teatrali e costumi woonerfi. Ricevono premi e li premiano come giudici ed esperti.

Provengono da diverse città e ambienti creativi, hanno passioni, agiscono socialmente e gestiscono i propri studi di design. Perché hanno scelto l’architettura? Cosa li ispira? Quali difficoltà incontrano nel loro lavoro professionale? Magdalena e Maria Jeleńskie – in privato madre e figlia – chiedono ad architetti di talento di diverse generazioni come stanno in un mondo di design dominato dagli uomini. Sebbene oggi più donne che uomini si laureino alle facoltà di architettura, è ancora più difficile per le donne aprire un proprio studio o assumere posizioni apicali. È giunto il momento di cambiarlo!

Cambio di prospettiva. Storie di architetti polacchi

  • Testo: Maddalena Jeleńska
  • Concept, illustrazioni e grafica: Maria Jeleńska
  • ISBN: 978-83-959638-6-5
  • Forma: 160 x 235 mm
  • Numero di pagine: 144
  • Copertina morbida, cucita incollata
  • Prezzo: 55 PLN
  • Premiere: ora in vendita

3. È successo a Varsavia. La storia della città per i bambini

È successo a Varsavia. La storia della città per i bambini è la storia di come Varsavia è cresciuta e cambiata. Dall’insediamento di una città nel cuore della Foresta Masovia ai giorni nostri, con i grattacieli che luccicano al centro e la metropolitana che corre sotterranea. La storia della capitale e dei suoi abitanti è ricca di eventi eccezionali. Nelle pagine di questo libro incontrerai venditori medievali, nobili, re e regine di Polonia, famosi poeti e famosi scienziati vestiti di zupans. Perfetto per leggere insieme e guardare immagini divertenti, ma ottimo anche per passeggiare da solo nella vecchia e moderna Varsavia. Progettato per bambini di 6-10 anni.

Cosa collega l’Italia al primo ponte di Varsavia? Quali erano gli inquilini insoliti del Wilanów Palace? Perché le donne a Varsavia usavano il nero in passato? Cosa si cantava per le strade della capitale? Queste sono solo alcune delle tante domande a cui ha risposto questo libro: sono successe così tante cose qui!

È successo a Varsavia. La storia della città per i bambini

  • Testi: Maria Karpinska
  • Illustrazioni: Anna Burchard
  • ISBN: 978-83-959638-7-2
  • Forma: 200 x 260 mm
  • Numero di pagine: 48
  • Copertina rigida
  • Prezzo: 42 PLN
  • Prima: 1 marzo 2022

Leave a Comment