Aggiungi libertà all’istruzione a casa. Il sottocomitato Sejm ha sostenuto le modifiche

Tra le modifiche alla disciplina dell’istruzione domiciliare proposte dalla Sottocommissione parlamentare figurano l’abolizione della zonizzazione (necessità di notificare il bambino alla scuola della provincia di residenza) e l’obbligo di ottenere un parere sulla consulenza psicologica e pedagogica regionale. è allo studio una proposta di modifica della legge sull’istruzione. In Polonia, Stowarzyszenie Edukacja w Rodzine, che sostiene l’homeschooling, ha accolto favorevolmente le proposte.

Istruzione domiciliare o didattica a distanza? Report: non ripetiamo gli errori

La pandemia ha evidenziato i punti deboli dell’istruzione polacca: sottofinanziamento, impreparazione per forme di apprendimento atipiche e focus …

Guarda di più

progetto vincente homeschoolers le modifiche sono state presentate nell’estate del 2020 da un gruppo di 21 rappresentanti Corte Unita. Durante la campagna elettorale ha anche espresso sostegno a questa iniziativa Presidente Andrzej Duda.

Obbligo di inclusione dello studente allevamento a sacco in una scuola della stessa provincia in cui vive, ha costretto i genitori a scegliere l’indirizzo della scuola piuttosto che i termini e le forme di sostegno offerte dall’istituto. D’altra parte, la necessità di ottenere un parere dall’unico Centro di consulenza psicologica e pedagogica (PPP) designato a livello regionale era spesso collegata dai genitori alla necessità di aspettare molto tempo e affrontare gli stereotipi negativi popolari sull’istruzione domiciliare.

Il requisito della zonizzazione scolastica e del PPP è stato introdotto nel 2017 e l’obbligo di ottenere una dichiarazione PPP da qualsiasi clinica (fino al 2017) è in vigore dal 1991 ed è stato sospeso solo durante la pandemia. Questa disposizione era rara al di fuori della Polonia. È stato presentato ad es. In Lituania, che consentirà l’istruzione domiciliare solo nel 2020 e a condizioni ancora più rigorose.

Un’altra proposta era di aumentare il sostegno degli studenti di ED dal 60 percento. fino all’80 per cento dell’importo di base finora regolato dal Ministero della Scienza e dell’Istruzione Superiore. Bartłomiej Wróblewski, membro del Parlamento che ha guidato il progetto, ha ritirato questa disposizione e ha annunciato di aver ricevuto una dichiarazione da Przemysław Czarnek, ministro dell’Istruzione e della Scienza, che il regolamento del 2022 sulla distribuzione delle borse di studio aumenterebbe il peso all’80% per istruzione domiciliare. Tomasz Rzymkowski, viceministro dell’Istruzione e della scienza, presente alla riunione della sottocommissione, ha confermato che tale dichiarazione era stata resa dal direttore del ministero della Scienza e della tecnologia.

Buone notizie da Seym! Si è appena conclusa la riunione della sottocommissione per le deliberazioni straordinarie (16.2.2021 16:20).

Pubblicato da The Family Education Association martedì 16 febbraio 2021

Nel corso dei lavori della sottocommissione è stata apportata anche una modifica all’entrata in vigore della modifica proposta. La disposizione che entrerà in vigore 14 giorni dopo la sua notifica è stata sostituita dalla disposizione che entrerà in vigore il 1° luglio 2021.

Wróblewski, che ha proposto questa modifica, ha anche affermato che l’entrata in vigore della legge durante l’anno scolastico potrebbe causare interruzioni, mentre la data proposta consentirebbe di prepararsi per il nuovo anno scolastico.

L’homeschooling (ED) è praticato in molti paesi europei (è vietato in Germania, ad esempio). Nel Regno Unito, ad esempio, basta dire ai genitori di un capo di istituto che i loro figli stanno per passare all’ED. In Polonia, la legge consente a qualsiasi genitore di chiedere il consenso del preside della scuola per completare l’istruzione obbligatoria al di fuori della scuola. I bambini sono ancora iscritti a una scuola particolare scelta dai genitori – in pratica si tratta di spazi pubblici, non pubblici, compresi gli spazi specificamente dedicati alle famiglie di PS.

-> Leggi anche: Meno barriere e 17 milioni di PLN in più per l’homeschooling. PiS ha lasciato il conto

Gli studenti seguono i curricula di base stabiliti dal MEiN per tutte le scuole e sostengono gli esami in ogni classe per ogni materia, che è la base per il voto e la promozione alla classe successiva. Ricevono gli stessi certificati degli studenti a tempo pieno e hanno anche una tessera scolastica.

La legge sull’istruzione ha consentito l’istruzione domiciliare dal 1991, ma la storia del dopoguerra degli studenti domiciliari polacchi è molto più lunga. Già nel 1952, Bartłomiej e Danuta Bob iniziarono a studiare a casa. Ha pagato alla famiglia diversi anni di persecuzioni, 18 prove ed esposizione per prendere i bambini, ma la famiglia Bob non si è arresa e ha educato i propri figli a casa fino al 1981. L’ED polacca, Danuta Boba, che ha compiuto 100 anni il 27 gennaio 2021, è stata insignita della medaglia MEiN dalla Commissione nazionale per l’istruzione.


ora giocando
Danuta Boba è stata insignita della Medaglia della Commissione Nazionale per l’Educazione. Immagine di TVP3 Katowice

Nell’anno accademico 2019/2020, 10.976 studenti hanno studiato in homeschooling in Polonia e nell’anno accademico 2020/2021 in corso, 15.034 studenti hanno studiato.



TVP INFO applicazione mobile per dispositivi mobili
TVP INFO applicazione mobile per dispositivi mobili

fonte:

#insegnamento familiare


#insegnamento familiare


#scolari di casa


# Przemysław zarnek


# Bartłomiej Wróblewski


#curriculum di base


#rimozione dell’obbligo di parere dei ppp


#ppp opinione

Leave a Comment