Visita del Ministro Przemysław Czarnek in Francia – Sintesi – Ministero dell’Istruzione e della Scienza

Alle riunioni ufficiali del Ministro dell’Istruzione e della Scienza, Przemysław Czarnek, hanno partecipato Jan Emeryk Rościszewski, Ambasciatore della Repubblica di Polonia in Francia, e Justyna Kralisz, Direttore dell’ORPEG.

Visite alle scuole polacche in Francia

– Richiede grande determinazione e patriottismo per viaggiare sabato dopo aver studiato in una scuola francese e aver studiato in una scuola polacca – ha affermato il ministro Przemysław Czarnek durante i suoi incontri nelle scuole polacche in Francia. Il direttore del MEiN ha ringraziato gli studenti per il loro impegno nell’apprendimento della lingua polacca e nell’acquisizione della conoscenza della Polonia. Ha ringraziato insegnanti e genitori per aver sostenuto l’educazione dei loro figli.

Il ministro dell’Istruzione e della Scienza ha sottolineato che gli studenti delle scuole polacche all’estero possono partecipare agli stessi programmi dei loro coetanei nel paese. Questi sono ad es. “Laboratoria Przyszłość”, Programma nazionale di sviluppo dell’alfabetizzazione 2.0 e “Lavagna attiva”.

Sono in corso lavori per consentire alle scuole polacche di partecipare al programma “Discover Poland”: – Creeremo programmi, soluzioni legali e finanziarie che faciliteranno questo. Vogliamo che tu riceva fondi per “Esplorare la Polonia” e visitare luoghi legati alla cultura, alla storia e alla scienza polacche – ha affermato il ministro Przemysław Czarnek, incoraggiandoti a prendere parte al progetto.

Visite alle scuole polacche, incontri con alunni, insegnanti e genitori hanno dominato la prima giornata della visita del Ministro dell’Istruzione e della Scienza in Francia. Il capo del MEiN ha visitato la scuola polacca dell’Ambasciata della Repubblica di Polonia a Parigi, che opera nella parrocchia di San Pietroburgo. Genowefy e la scuola polacca Adam Mickiewicz presso l’Ambasciata di Polonia a Parigi.

Adam Mickiewicz, una scuola polacca presso l’Ambasciata della Repubblica di Polonia a Parigi, gestisce l’istruzione primaria e secondaria. Quest’anno accademico il dipartimento conta 922 studenti, di cui 857 alle elementari e 65 alle superiori. Impiega 23 insegnanti. I corsi si tengono il mercoledì, venerdì e sabato.

Scuola polacca presso l’Ambasciata della Repubblica di Polonia a Parigi, che opera nella parrocchia di San Pietroburgo. Genowefa conta 332 studenti, 310 dei quali alle elementari e 22 alle superiori. La scuola ha 9 insegnanti, le lezioni si tengono il mercoledì e il sabato.

Biblioteca polacca a Parigi

Un punto importante durante la visita del Ministro dell’Istruzione e della Scienza nella capitale francese è stata la visita alla Biblioteca polacca a Parigi. Fondato nel 1838, il dipartimento funge da centro culturale ed educativo. Le sue collezioni comprendono opere uniche, archivi e cimeli nazionali.

Durante la sua visita, il direttore del MEiN ha incontrato i rappresentanti della Polonia francese, tra cui il presidente della Società polacca di storia e letteratura prof. Pierre Zaleski. Ha anche annunciato un aumento della sovvenzione dell’Accademia polacca delle arti e delle scienze per la manutenzione della Biblioteca polacca a Parigi.

Conferenza dell’Università Cattolica Giovanni Paolo II di Lublino

Il direttore del MEiN ha anche partecipato a una conferenza tenutasi presso l’Università Cattolica di Lublino presso l’Ambasciata di Polonia a Parigi. Durante l’evento, il ministro Przemysław Czarnek ha presentato le attività del Ministero dell’Istruzione e della Scienza a sostegno dell’educazione della diaspora polacca e degli studenti e ricercatori polacchi.

Il ministro Przemysław Czarnek ha sottolineato che l’istruzione della diaspora polacca ha un posto speciale nella politica dell’istruzione statale: – Sosteniamo la diaspora polacca attraverso le nostre attività quotidiane, come il programma “Laboratori del futuro”, che attrezza le scuole all’estero. e “Esplora la Polonia”, che fornisce supporto per viaggi economici in Polonia in modo che i bambini possano visitare i siti culturali e scientifici polacchi.

Nel suo discorso, il ministro Przemysław Czarnek ha anche sottolineato che le attività dei rappresentanti della comunità polacca all’estero sul luogo di lavoro e di residenza sono inestimabili per la Polonia. Allo stesso tempo, ha annunciato un ulteriore sostegno finanziario per questa attività: – Stiamo investendo nella diaspora polacca per sostenere le scuole, i centri culturali e scientifici polacchi. Vogliamo che i giovani possano ricevere borse di studio per coprire i costi di studio e soggiorno in università selezionate in Polonia. Vogliamo sfruttare questo potenziale – ha detto.

Durante il convegno, il Rettore dell’Università Cattolica di Lublino, p. prof. dottore hab. Mirosław Kalinowski ha presentato un’offerta formativa alla diaspora polacca in Francia e ha annunciato l’avvio di studi post-laurea e corsi professionali presso l’Università Cattolica di Lublino a Parigi.

Luoghi commemorativi

Il ministro dell’Istruzione e della Scienza ha anche visitato monumenti legati alla cultura e alla storia polacca. Insieme alla delegazione del MEiN, ha deposto corone di fiori sulla tomba di Fryderyk Chopin nel cimitero di Père-Lachaise e presso Solidarity a Plac Inwalidów. La targa è un simbolo delle manifestazioni polacche e francesi dall’introduzione dello stato di guerra polacco.

Leave a Comment