Un devastante uragano a Maliki si sta avvicinando alla Polonia. Vento oltre 120 mph, temporali e pioggia. Ci saranno gravi danni e interruzioni di corrente nel Paese

Un devastante uragano a Maliki si sta avvicinando alla Polonia. La velocità del vento supera i 120 km/h, ci saranno molti tipi di pioggia. Nel Paese sono previsti gravi danni e interruzioni di corrente. Esaminiamo le ultime previsioni numeriche per le prossime dozzine di ore sulla base dei calcoli degli ultimi modelli europei e americani.

Il devastante uragano di Maliki. Nuovo nome dai nostri vicini occidentali per la pianura “NADIA”

Non c’è dubbio che la tempesta più forte degli ultimi anni è davanti a noi. I tedeschi consideravano “NADIA” un uragano perché la velocità media del vento era elevata e raffiche superiori a 118 km / h su una vasta area. Abbiamo scritto di più sul nuovo nome nell’articolo di ieri, che potete leggere cliccando qui.

Situazione sinottica 29.1.2022 12 UTC nella regione sinottica europea e nelle aree limitrofe Con i nomi dati dal Free Meteorological Institute di Berlino

Oggi, invece, si sta esaminando dove sabato mattina c’è un centro di pianura in approfondimento formatosi pochi giorni fa sul fronte polare attraverso l’Atlantico. La sua forza aggiuntiva è favorita dalla forte corrente della doccia.

Velocità del vento a un’altitudine di 300 hPa, espressa in nodi, che indica la corrente del getto serpeggiante attraverso l’Atlantico e l’area sinottica europea.

Previsione della posizione e della velocità del flusso del getto 29.1.2022 06 UTC secondo il modello GFS

Un devastante uragano a Maliki si sta avvicinando alla Polonia.  Vento oltre 120 mph, temporali e pioggia.  Ci saranno gravi danni e interruzioni di corrente nel Paese

Poi chiamato “NADIA” approfondisce secondo le previsioni dei modelli numerici

Sabato mattina come il nome “MALIK” si trova nelle acque orientali del Mar di Norvegia. La pressione nel mezzo di questo sistema barometrico è scesa a 970 hPa. Quindi questi valori sono simili a quanto previsto da ECMWF e GFS per la prima parte di oggi. Nelle prossime ore, la pressione al centro di questo centro di bassa pressione continuerà a diminuire. Presto sarà sulla penisola scandinava. Di notte, da sabato a domenica, invece, il centro del ciclone si trova nella parte centrale del Mar Baltico e del Golfo di Botnia per poi spostarsi nella regione baltica.

L’ECMWF europeo presume una caduta di pressione nel mezzo di questo vortice di bassa pressione a 960 hPa la notte successiva. Quindi è molto profondo come alle medie latitudini. A ovest, sud e sud-ovest. Ci sarà un gradiente di pressione orizzontale molto ampio. Il che significa un aumento significativo della velocità del vento e il rispetto dei criteri per una forte tempesta.

Localizzazione e pressione barometrica al centro di un sistema di approfondimento a bassa pressione denominato “NADIA” sabato mattina

Localizzazione e pressione barometrica del sistema di approfondimento a bassa pressione, denominato

Il devastante uragano di Maliki. Nei Paesi Bassi, raffiche di oltre 100 km/h

In questa situazione sembra inevitabile che le raffiche in pianura superino i 100-130 km/h. Nelle acque del Mar Baltico, invece, fino a 120-140 km/h. Al di fuori del mare vi sono venti particolarmente forti sulle coste occidentali e centrali. Da dove il pendio stesso può soffiare a circa 110-130 km / h Inoltre, c’è anche una forte contrazione nella Polonia settentrionale e nord-occidentale, ma solo domenica quando il vento gira a nord-ovest.

Raffiche calcolate dal 29.1.2022 00z al 31.1.2022 00 UTC secondo GFS

vento minaccioso con convezione e gradiente

Le previsioni numeriche mostrano che nella parte occidentale del paese con raffiche di 90-115 km / h. 90-130 km/h al nord. 90-115 km/h nella Polonia centrale, 90-120 km/h nel sud-ovest e 90-115 km/h nel sud. In alta montagna, fino a 160-200 km / h a causa della bassa corrente di acquazzone. Può soffiare più forte a Śnieżka e Kasprowy Wierch, dove il vento potrebbe essere leggermente più debole.

Guida dello State Security Center su come proteggersi da una tempesta

comportamento rcb e burrasca

Velocità del vento calcolata dal 29.1.2022 00Z al 31.01.2022 2 UTC secondo il modello tedesco ICON

Un devastante uragano a Maliki si sta avvicinando alla Polonia.  Vento oltre 120 mph, temporali e pioggia.  Ci saranno gravi danni e interruzioni di corrente nel Paese

In primo luogo, soffiano forti venti da nord e nord-ovest. Inizia ad intensificarsi già di sera e di notte da sabato a domenica. Tuttavia, è previsto nella maggior parte della Polonia fino alle prime ore del mattino. Durante la fase di punta dei venti forti, il gradiente di pressione orizzontale tra il nord e il sud del nostro Paese è di circa 25-31 hPa.

Previsione per “NADIA” bassa e pressione atmosferica il 29 gennaio 2022 00Z secondo ECMWF

Vento oltre 120 mph, temporali e pioggia.  Ci saranno gravi danni e interruzioni di corrente nel Paese

Il devastante uragano di Maliki. Ci saranno gravi danni e migliaia di vigili del fuoco in Polonia. Una vera minaccia per la salute e la vita

Sembra molto probabile che forti raffiche non siano legate al solo gradiente di pressione. È possibile che i cumulonembi si sviluppino su un fronte freddo. Pertanto, non si può escludere che una linea temporalesca ben organizzata appaia sui radar meteorologici. In un ambiente in cui il flusso di massa d’aria è notevolmente aumentato e l’instabilità termodinamica è bassa. Sono anche possibili linee di convezione senza eruzioni, la cui maggiore minaccia sono le forti raffiche di vento che scendono più in alto verso il suolo e causano gravi danni.

Situazione sinottica 30.01.2022 00Z per la regione sinottica europea e le regioni limitrofe secondo la DWD

Un devastante uragano a Maliki si sta avvicinando alla Polonia.  Vento oltre 120 mph, temporali e pioggia.  Ci saranno gravi danni e interruzioni di corrente nel Paese

Un uragano devastante. I temporali, anche sotto forma di tempesta, sono molto probabili in Polonia

Sul percorso di queste formazioni convettive sono molto probabili pioggia, nevischio e nevicate, nonché palle di neve e piccole grandinate. Durante la pioggia, la visibilità peggiora notevolmente e le strade possono essere difficili da percorrere. Alcuni cumulonembi si alzano abbastanza in alto da causare fulmini che possono essere eccezionalmente grandi in inverno.

L’energia disponibile per convezione di notte da sabato a domenica è piccola e varia da 50 J/kg a 150 J/kg. Tuttavia, a causa del forte getto, il flusso orizzontale delle masse d’aria sarà molto forte, determinando un wind shear verticale molto ampio che raggiungerà i 20-35 m/s sul piano 0-6 km. Inoltre, il fronte freddo ha un forte aumento che forza i movimenti convettivi verticali e la disintegrazione del campo del vento nella troposfera centrale. È molto probabile che l’immagine radar mostri una linea temporalesca.

Sono possibili anche vortici locali

A causa della vicinanza dei Paesi Bassi, dell’elevato flusso di massa d’aria e del grande wind shear verticale, la rotazione del vento è forte con un’accelerazione di 0-3 km in uno strato di 300-450 m2 / s2. Quando le formazioni convettive attraversano l’aria, si presume che la quantità di moto diminuisca più in alto. Per questo motivo sono possibili raffiche strette di 120-135 km / h. Inoltre, non si possono escludere vortici locali sulla linea della tempesta. La pioggia non dovrebbe essere una minaccia significativa oggi a causa del rapido movimento delle nubi convettive. Tuttavia, sono possibili accumuli locali di 5-20 mm. A causa dell’isoterma zero relativamente bassa, sono probabili granuli di 1-3 cm di diametro. Molto spesso, tuttavia, c’è neve e pioggia ghiacciata, pioggia con neve e, con il tempo sempre più freddo, la pioggia si trasforma in neve.

Previsioni di convezione Polskie Łowcy Burz – Skywarn Polska per il periodo 29.1.2022 7 CET – 30.1.2022 7 CET

previsione tempesta

Quindi sembra che il picco della tempesta colpirà sabato notte e domenica. È più pericoloso nell’ovest e nel nord. Solo domani sera il vento si indebolirà notevolmente in molti punti. Minaccia solo dall’altra parte della notte tra domenica e lunedì e lunedì, quando diminuirà il differenziale di pressione tra il picco forte proveniente dall’Europa occidentale e il basso “NADIA” su Bielorussia e Russia.

Leave a Comment