Metamorfosi abitativa in un condominio. Studio squilibrio


Metamorfosi abitativa in un condominio

Design d’interni in vecchi condomini è una bella sfida. I progetti per questo tipo di strutture richiedono spesso un incontro radicale cambiamento del sistema funzionale o modifiche apportate da inquilini successivi nel corso degli anni. D’altra parte, questi tesori nascosti, dettagli architettonici conservatiLe stanze alte e le grandi finestre, che illuminano l’interno in modo pittoresco, creano un’atmosfera unica. DI progetto di condominio in un vecchio condominio A Danzica, Hanna Brzozowska racconta lo studio In equilibrio.

vista sopra l'ingresso della sala da pranzo e gli archi dorativista sopra l'ingresso della sala da pranzo e gli archi dorati

vista sopra l’ingresso della sala da pranzo e gli archi dorati

foto: Tom Kurek

Un appartamento su due piani con una superficie di 120 mq, come scrive l’autore del progetto, ha subito una completa trasformazione. La cucina a vista e la sala da pranzo sono state spostate al primo piano, dove le stanze sono molto più alte, e la camera da letto principale ha preso il suo posto al livello inferiore. Questo trattamento ha permesso di creare un nuovo cuore in casa: una spaziosa cucina neraedifici cremosi ed eleganti isola cucina dorata i membri della famiglia e il loro ospite si incontrano. Parte della sala da pranzo è sottolineata da un secondo muro rosso intenso accessori di design grafiche e lampade (comprese decorazioni accattivanti) Lampada a sospensione disegnata da Monika Mulder per il brand Pholc).

l'elegante isola dorata della cucina è illuminata da lampade Petite Friture Nella sala da pranzo è appesa la lampada decorativa disegnata da Monika Mulder per il brand Pholc

sulla sinistra: l’elegante isola dorata della cucina illumina le lampade Petite Friture; a destra: una lampada decorativa in sala da pranzo disegnata da Monika Mulder per il brand Pholc

foto: Tom Kurek

Tra la cucina e il soggiorno, l’architetto ha introdotto il soffitto doghe in legnomantenendo gli ambienti separati e comunque liberi da barriere restrittive. Doppio panno partizione a capanna le scale che portano al livello inferiore sono nascoste. Questa parte dell’appartamento mostra anche il corridoio a cui punta il percorso fiocco d’oroe sottolineato con nastro decorativo, l’ingresso principale, che è stato ristrutturato dagli stessi investitori.

scale e doghe in legno tra la cucina e il soggiorno nastro decorativo attorno a una porta esterna in legno

sulla sinistra: scale e doghe in legno tra la cucina e il soggiorno; a destra: una fascia decorativa attorno al portone d’ingresso in legno

foto: Tom Kurek

Ci sono anche altre camere in stile zona giorno al primo piano: una camera per gli ospiti e un bagno extra. Al piano inferiore, oltre alla vista sul giardino e alla camera con bagno di cui sopra, c’è un ufficio del proprietario dell’appartamento con accesso diretto al giardino.

il motivo rigato del tappeto da ufficio si riferisce al posizionamento verticale delle doghe nelle scale scale

sulla sinistra: il motivo rigato del tappeto da ufficio si riferisce al posizionamento verticale delle doghe nelle scale; a destra: scale

foto: Tom Kurek

L’interno è stato conservato nello stile di uno studio noto per altri progetti: ricco di contrasti cromatici, forme geometriche, trame affascinanti e motivi vari. Hanna Brzozowska di Inbalance Studio parla delle sfide dell’interior design degli edifici storici e del processo di progettazione.


Ola Kloc
: Qual era la priorità per gli investitori?

Hanna Brzozowska: Gli investitori sono attesi interni unici e originali. Erano aperti a un gran numero di colori e soluzioni insolite, consentendo un design senza grandi restrizioni. Importante anche il dialogo tra la sistemazione e l’edificio storico – l’interno non poteva distinguersi dal tessuto storico. Mi è stato anche chiesto di utilizzare alcuni dei mobili che erano già di proprietà dei proprietari. Mobili antichi e i souvenir sono qualcosa che è lo spirito dell’arrangiamento e riflette la natura dei residenti, mi piace molto inserirli nei miei progetti.

lamelle e scale che portano al piano inferiore L'arco sulla libreria accanto alla TV ricorda un arco d'oro sopra l'ingresso del corridoio

sulla sinistra: lamelle e scale che portano al piano inferiore; a destra: l’arco della libreria accanto al televisore ricorda un arco dorato sopra l’ingresso della navata

foto: Tom Kurek


Olà
: L’appartamento si trova in una casa indipendente di quasi 100 anni. Quali sono le sfide e i vantaggi dell’interior design per questo tipo di edificio?

Hannah: Le sorprese sono facili da trovare in un edificio così antico. Sfortunatamente, scopriamo spesso alcuni ostacoli tecnici molto tempo dopo il completamento di un progetto, durante i lavori di ristrutturazione. Capitava spesso che, per ragioni indipendenti, fosse necessario modificare un concetto completamente concluso e precedentemente accettato. Tali situazioni sono comuni e questo è qualcosa da tenere a mente quando si inizia ristrutturazione di una casa in affitto. Tuttavia, siamo stati fortunati con questo progetto. Il lavoro di implementazione è andato liscio, nessuna sorpresa. Quali sono i vantaggi dell’interior design in questi tipi di edifici? Ce ne sono tonnellate! Di solito trattiamo stanze molto alte. Ciò apre molte possibilità per l’uso di mobili di design, illuminazione interessante e per riempire grandi superfici di pareti con arte e decorazioni. Finestre grandi e spesso decorate, una disposizione interna insolita che a volte può essere interpretata molto bene, dettagli architettonici che possiamo salvare e utilizzare in una nuova disposizione … Ognuno di questi interni è, infatti, una storia completamente diversa e originale da raccontare.

colore rosso intenso e marmette in bagnocolore rosso intenso e marmette in bagnocolore rosso intenso e marmette in bagno

colore rosso intenso e marmette in bagno

foto: Tom Kurek


Olà
: Hai dovuto cambiare il layout funzionale? Se sì, quali?

Hannah: Il sistema funzionale ha subito una grande rivoluzione. La cucina era originariamente situata al piano di sotto: c’era molto meno spazio e meno luce, le stanze erano anche più basse. Ora la zona giorno si è spostata ad un livello più alto ed è il vero cuore della casa. Inoltre abbiamo morso il muro vicino alle scale. L’ingresso e il soggiorno del primo piano occupano ora una superficie molto più ampia, sono luminosi e ben illuminati.

parte della sala da pranzo è evidenziata da un forte muro rossoparte della sala da pranzo è evidenziata da un forte muro rossoparte della sala da pranzo è evidenziata da un forte muro rosso

parte della sala da pranzo è evidenziata da un forte muro rosso

foto: Tom Kurek


Olà
: L’interno è ricco di colori espressivi che differiscono dalle superfici luminose. Cosa ha influenzato questa scelta di colori e le loro combinazioni?

Hannah: Tali trattamenti sono un modo tipico di pianificare in Sbilanciamento. Mi piacciono i contrasti, mi piacciono molto i colori, le forme grafiche e le forme. Tuttavia, non mi piacciono l’esagerazione e lo squilibrio. Le forti evidenziazioni grafiche funzionano meglio come contrasto con elementi luminosi e puliti.

contrasti di colore colori in camera da letto

a sinistra: contrasti di colore nella sala da pranzo; a destra: colori della camera da letto

foto: Tom Kurek


Olà
: Di cosa sei più soddisfatto di questa intuizione?

Hannah: Quando si progettano vecchi edifici, c’è un alto rischio che qualcosa vada storto. A volte il concetto deve essere cambiato perché durante la costruzione qualcosa diventa impossibile. Qui l’idea progettuale si è avverata 1:1. Tutte le modifiche operative, i mobili su misura – l’intero progetto approvato dagli investitori è stato realizzato e lo ritengo il più riuscito.

Olà: Grazie per la discussione.


parlò: Ola Kloc

Leave a Comment