Lussuosa villa per un amante delle piante. L’architetto lo nascose in un prato

Ingegnosi architetti hanno trovato il modo di nascondere una villa di lusso nel prato. Grazie a ciò, non solo è stato possibile entrare nel paesaggio naturale, ma anche preservare gli alberi che crescono sul terreno.

  • La progettazione di edifici con elementi paesaggistici sta diventando sempre più comune
  • Un altro esempio di questa tendenza è la villa “Aguacates House”, costruita in una pittoresca vallata tra le montagne
  • L’architetto decise di seppellire la casa in un prato in modo che gli alberi potessero crescere al sicuro sopra l’interno
  • Per ulteriori informazioni, visitare Onet.pl

Gli architetti contemporanei scelgono sempre di più di utilizzare nei loro progetti vecchi edifici, rovine e persino elementi del paesaggio naturale. In questo modo i loro progetti possono, soprattutto, essere più adatti all’ambiente, ma non solo. Questa procedura è spesso adatta a clienti facoltosi che amano il lusso ma non vogliono mostrare la loro ricchezza dall’esterno. Esempi di questa tendenza sono la villa “nCAVED” situata sull’isola greca di Serifos e la “Casa sotto la linea” polacca che abbiamo descritto qualche tempo fa. Ora abbiamo trovato un’altra manifestazione di questo fenomeno.

La villa è nascosta in un prato


Villa “Casa Aguacates”

Foto: Sandra Pereznieto

Si tratta di costruire lo studio Francisco Pardo Arquitectos, la villa “Aguacates House”. Si trova in una pittoresca valle tra le montagne, vicino alla città di Valle de Bravo, a poche ore dalla capitale messicana. La premessa principale del progetto era una vista della foresta circostante, ma il futuro proprietario amante delle piante voleva anche preservare gli alberi di avocado che crescevano sul sito. Pertanto, l’architetto ha deciso di seppellire la casa nel prato per proteggerla e posizionare l’interno sotto di essa. Oltre agli alberi sopra citati, il tetto è coperto da un rigoglioso prato, che il progettista chiama la “quinta facciata”.

Villa & quot;  Aguacates House & quot;

Villa “Casa Aguacates”

Foto: Sandra Pereznieto

All’interno, l’architetto si è concentrato su un arredamento grezzo e minimalista e un design semplice. L’open space è composto da una cucina, sala da pranzo, soggiorno, camera da letto e due ulteriori camere per gli ospiti. Il retro della casa è stato trasformato in un cortile, fornendo una seconda fonte di luce solare e una migliore ventilazione.

Villa & quot;  Aguacates House & quot;

Villa “Casa Aguacates”

Foto: Diego Padilla

Villa & quot;  Aguacates House & quot;

Villa “Casa Aguacates”

Foto: Sandra Pereznieto

  • Fonte:

  • Lo sviluppo di Noizz

Leave a Comment