Istruzione domestica in Polonia: la legge di Zakrzewski aiuta a creare un’élite intellettuale

Attualmente ufficialmente più di 20 mila. Gli studenti vengono educati a questo modello e gli esperti stimano che nei prossimi anni – grazie a una modifica della legge – questa percentuale salirà a diverse centinaia di migliaia. Abbiamo deciso di chiedere agli insegnanti accademici coinvolti nella promozione dell’istruzione domiciliare il destino dei polacchi che hanno completato la formazione personale. Discutiamo anche del prof. Paweł Zakrzewski, che si è recentemente diplomato all’istruzione domiciliare a livello di scuola superiore.

prof. Karol Karski

Nel nostro Paese c’è ancora una piccola percentuale di diplomati a casa. Si tratta principalmente di bambini che hanno partecipato a circoli di educazione personale e democratica, quali il prof. Paweł e Marzena Zakrzewski, poiché sono stati i pionieri di questa forma di istruzione in Polonia. Ho osservato il destino degli studenti. Ero curioso di sapere come stavano nell’età adulta e, soprattutto, nel mercato del lavoro. Dopotutto, questa forma di istruzione era unica nel nostro paese. Parte dell’ambiente di insegnamento lo guardava con molta riluttanza. Le autorità erano ostili.

Oggi posso affermare con sicurezza che questo “esperimento” si è rivelato migliore di quanto potessimo immaginare. I bambini con libertà educativa non sono stati terrorizzati da ispezioni costanti, tessere e un sistema di valutazione, hanno scelto ciò in cui volevano specializzarsi. Erano molto meno stressati. Sapevano che la scienza era la loro chiave per un futuro migliore. Non hanno perso tempo con materiali didattici non necessari e spesso sovraccarichi.

Quando ho parlato con loro, il loro livello di conoscenza era sorprendentemente alto. Hanno guidato con entusiasmo la discussione. Ho visto una passione nei loro occhi, non un motivo inciso su una lastra di metallo. Sapevano di cosa stavano parlando. Non solo: hanno voluto approfondire le conoscenze già acquisite. Erano molto aperti a nuove argomentazioni.

Sono entrati nell’età adulta consapevoli dei loro diritti e responsabilità. La maggior parte degli studenti non sa in quale scuola superiore o istituto tecnico vogliono andare dopo essersi diplomati alla scuola elementare. Quale profilo scegliere. Cosa li interessa. Successivamente, lo stesso problema si pone quando si sceglie un’università. Nel caso degli studenti homeschooling, sono rimasto molto positivamente sorpreso. Un bambino dopo le scuole elementari sapeva benissimo come doveva essere il suo percorso professionale, compresa una futura professione! È stato sorprendente che abbiano costantemente perseguito l’obiettivo e lo abbiano raggiunto. Qualcuno che all’età di 15-16 anni mi ha detto che voleva fare il medico, lo è diventato un decennio dopo!

prof. Ho perso un chilo

I risultati degli studi americani mostrano che l’impegno sociale delle persone istruite al di fuori della scuola è molto alto. Consapevolezza dell’identità civica, desiderio di appartenenza alle ONG, necessità di aiutare i più deboli e forte impegno per la comunità locale. E soprattutto, l’indipendenza di pensiero.

Ciò si riflette nell’impegno politico. Perché i giovani sanno benissimo che stare in mezzo alla politica si può davvero cambiare la realtà che ci circonda. Vedono nel loro ambiente ciò che non è loro adatto e vogliono correggerlo, rinnovarlo, adattarlo alla modernità. La freschezza delle loro idee è stimolante. Ma ancora più affascinante è la loro determinazione a raggiungere i propri obiettivi.

La maggior parte di loro sono addestrati direttamente per l’élite naturale di una particolare nazione. Che si tratti di economia, diritto, medicina o mondo spirituale. È interessante notare che è l’insegnamento personale a dare il maggior numero di inviti ai seminari nel mondo. Questo tipo di ricerca è stata condotta sia negli Stati Uniti che nel Regno Unito.

Questo fatto non mi ha affatto sorpreso. L’apprendimento condiviso implica anche la trasmissione di valori più profondi. Arricchisce spiritualmente. Ecco perché tanti sacerdoti, pastori e rabbini provengono dall’istruzione familiare.


Ignacy Zakrzewski e la sua famiglia in Ecuador

Ignacy Zakrzewski, laureato in casa, assistente del membro del parlamento Wojciech Kossakowski

Ho undici fratelli. Fin dall’inizio, i nostri genitori ci hanno formato nella nostra casa di famiglia. Tutti loro. A prima vista, sembra estremamente difficile, ma la mia famiglia sembra essere un ottimo esempio di come l’apprendimento individuale possa produrre buoni risultati.

Attualmente sto studiando legge in una delle migliori università della Polonia – voglio un dottorato e questo è il mio obiettivo.

Ho scelto la legge per le mie tradizioni familiari e per il mio desiderio di aiutare i più deboli. Vorrei utilizzare le informazioni che ho acquisito per cambiare l’ambiente in meglio. So come è costruito il mondo. Solo il dialogo e il consenso porteranno risultati concreti.

Ecco perché sono stato coinvolto in attività prosociali sin dalla tenera età. Sono un assistente sociale dei parlamentari Małgorzata Niemczyk, Tomasz Kostuś, Lech Kołakowski, Paweł Bejda, Wojciech Kossakowski e Janusz Korwin-Mike.

Come potete vedere, questo è uno spaccato completo della scena politica polacca. La conoscenza e l’esperienza acquisita da queste attività sono inestimabili. In una scuola tradizionale, dovrei trascorrere 30 anni praticamente imparando ciò che ho imparato lì in coppia.

Ho anche fatto volontariato per organizzazioni no profit per diversi anni. Sia nazionali che esteri. Il mio hobby è creare un ambiente legislativo amichevole intorno all’istruzione domiciliare in Polonia. I miei genitori ed io siamo stati coinvolti nelle attività delle associazioni educative dei bambini di strada che hanno sostenuto i giovani più poveri dell’America Latina. Sto preparando aiuti concreti in Europa, che poi manderò attraverso il mare. Diverse volte sono stato anche coinvolto fisicamente in tali missioni in Bolivia o in Ecuador.

Dov’è il tempo per tutto questo? Riguarda l’insegnamento familiare e l’uso pratico delle esperienze dei genitori. Non ho perso tempo ad andare a scuola. Sapevo cosa avrei dovuto imparare, come prepararmi per il liceo e poi il college. Sapevo che più velocemente entro nel mondo reale, meglio è per me.

Interpellanza n. 24820 – testo (sejm.gov.pl)

Leave a Comment