Huawei: L’educazione intelligente del futuro può aiutare a combattere l’esclusione digitale

Le nuove tecnologie possono svolgere un ruolo chiave nel trasformare l’istruzione superiore nello spirito dello sviluppo sostenibile, secondo gli esperti del Digital Talent Summit di Barcellona. Huawei ha ospitato l’evento nell’ambito della Conferenza mondiale dell’UNESCO sull’istruzione superiore. Vi hanno partecipato più di 80 esperti di istruzione del governo, del mondo accademico e delle imprese. All’evento erano presenti anche 10 studenti di Huawei Seeds for the Future.

Il Huawei Digital Talent Summit è un evento che riassume i risultati degli studenti nei programmi di formazione di punta dell’azienda nell’ultimo anno. Durante l’evento sono intervenuti esperti in materia di istruzione, innovazione e nuove tecnologie, tra cui: Markus González Beilfuss, Sottosegretario alle Università nel governo spagnolo; Ivica Šušak, Segretario di Stato, Ministero della Scienza e dell’Istruzione della Repubblica di Croazia; Qin Changwei, Segretario Generale della Commissione Nazionale per l’UNESCO della Repubblica Popolare Cinese; e Li Ming, Direttore dell’UNESCO-ICHEI. L’incontro è stato aperto da Stefania Giannini, vicedirettore dell’Istruzione dell’UNESCO, e Vincent Peng, membro del consiglio di amministrazione e direttore di Huawei, sottolineando il ruolo sempre più importante della tecnologia nella promozione dell’istruzione.

Dobbiamo intraprendere ulteriori azioni per colmare il divario digitale che ha lasciato molti indietro e per introdurre soluzioni basate sulle TIC nei sistemi e nei programmi di istruzione superiore. Questo è importante per aumentare l’occupabilità dei laureati, ma non solo. La tecnologia digitale può anche contribuire a creare ecosistemi universitari più aperti, flessibili e integrati, ha affermato Stefania Giannini dell’UNESCO.

Nel suo discorso, Huawei Vincent Peng ha invitato le università, le aziende globali e i governi a lavorare insieme per un futuro sostenibile e inclusivo.

La tecnologia digitale ha il potenziale per ripristinare l’equilibrio globale dell’accesso all’istruzione. Dobbiamo utilizzare tutte le innovazioni per creare un sistema scolastico più aperto, dinamico e collaborativo. Come Huawei, abbiamo iniziato a collaborare con quasi 2mila. università di tutto il mondo per istituire il programma Huawei ICT Academy, che mira a sostenere il lavoro educativo e formare più di un milione di esperti ed esperti ICT entro il 2024. Ci auguriamo che con questi sforzi miglioreremo le competenze digitali su larga scala supportando lo sviluppo sostenibile della società e delle imprese, ha affermato Peng Huaweista.

Durante l’evento, Huawei ed Ernst & Young (EC) hanno anche pubblicato il loro primo white paper sul futuro delle competenze digitali in Spagna. Questo è uno dei quattro documenti che Huawei pubblicherà nei prossimi mesi. I prossimi due riguardano il rafforzamento delle capacità in Sud Africa e Cina. Il settore dell’istruzione sta cambiando rapidamente poiché tecnologie come big data, cloud, realtà aumentata, realtà virtuale e intelligenza artificiale rendono l’apprendimento ibrido ancora più facile per tutti. Tuttavia, il nuovo rapporto sulla formazione di Huawei in Spagna mostra che solo il 13% delle aziende utilizza queste tecnologie all’avanguardia e le aziende che le utilizzano principalmente le utilizzano per prendere decisioni strategiche.

L’evento si è concluso con un riepilogo cerimoniale della collaborazione di Huawei con partner accademici e governi, inclusa l’apertura dell’ultimo numero di Seeds For the Future. Il reclutamento inizia il 19 maggio e il programma, disponibile anche in Polonia, è dedicato a tutti gli studenti che desiderano sviluppare le proprie competenze in tecnologia, gestione e comunicazione. Finalisti e finalisti parteciperanno ad un ricco ciclo di training e workshop. Quest’anno, oltre a interessanti premi per il materiale, ad es. una competizione internazionale al Tech4Good o la possibilità di vincere un viaggio al prossimo Huawei Talent Summit.

Leave a Comment