Come viaggiare, vivere e costruire in armonia con la natura? Un economista in giro per il Sud America

In che modo un turista è diverso da un passeggero? Come vivere una grande avventura in armonia con la natura e con pochi soldi? Come prenderanno vita le incredibili strutture delle Ande argentine? A queste e ad altre domande risponde Rodrigue Rabier Fuenzalida, viaggiatore francese, documentarista, fondatore di una ONG (parte I dell’intervista).

Quale esperienza di viaggio in Argentina e Cile consideri più preziosa?

Questo fu l’inizio di una pandemia e l’inizio della sconfitta della Patagonia. Vivevo in una tenda e mi offrivo volontario per un progetto di eco-edilizia. Noi e un gruppo di 24 persone siamo stati isolati dal resto del mondo a causa di una restrizione causata dal virus.

Di cosa trattava questo progetto?

Abbiamo costruito in armonia con la natura utilizzando molte tecniche bioclimatiche: nave terrestrel’uso di argilla, fango, paglia e rifiuti come pneumatici.

Guarda un video che mostra una di queste case:

Com’era la vita di tutti i giorni lì?

Abbiamo dovuto fare il bagno nel fiume per un mese e mezzo, imparare a vivere in comunità e scambiare servizi con i nostri vicini in cambio di verdure fresche. È stata un’esperienza intensa, ma anche un ottimo modo per imparare un ritmo di vita più naturale.

Ho imparato ad apprezzare i piaceri di base come stare vicino al fuoco con un gruppo di amici, guardare le stelle e cambiare il percorso del sole nel cielo durante il mese, cucinare dentro e fuori la comunità. Ho apprezzato di più l’interazione tra le persone e la natura.

Ho imparato molto, molte cose: ricette di cucina, tecniche di costruzione, agricoltura rigenerativa, tecniche di sopravvivenza, autostop, progetti a distanza, come dare una seconda vita ai miei rifiuti, come vivere con pochi soldi, come sviluppare competenze linguistiche e comunicative , e soprattutto: ridefinire ciò che è importante nella vita e rendermi felice.

Come possiamo viaggiare in modo ecologico e ridurre la nostra impronta di carbonio sulla strada?

E. P.prima cosa: non devi essere un turista, è meglio che diventi un viaggiatore!

Secondo me turisti di solito scappano dal lavoro quotidiano di cui si stancano per un momento. Volano in aereo e vogliono solo rilassarsi, fare all inclusive, fare foto e consumare… purtroppo questo tipo di turismo è molto dannoso per l’ambiente.

D’altra parte, ci sono anche turisti che si prendono il tempo per fare un vero viaggio e sono aperti all’esplorazione. Turisti:

II. Scelgono “opzioni più lente”:

bicicletta,

– sollevamento, carpooling,

– autobus,

-treno.

III. Sono attivi nel loro viaggio e si tengono in contatto con la gente del posto, per esempio, stare con la gente del posto nelle loro case. È possibile utilizzare piattaforme come CouchSurfing per questo scopo.

Anche il volontariato offre molte opportunità. Ad esempio, WWOOF e WorkAway, così come le reti di comunità ambientali come il Global Ecovillage Network o CASA in Sud America, possono fare volontariato. È una grande opportunità per conoscere la cultura e i costumi del luogo attraverso gli occhi dei residenti, provare la cucina locale, vivere nuove esperienze e incontrare nuovi amici.

IV. Usano bottiglie e filtri riutilizzabili. Ad esempio, sono passati 2 anni da quando non ho comprato una sola bottiglia d’acqua!

V. Di solito evitano supermercati e cibo spazzatura. Per quanto riguarda il cibo, preferisco andare al mercato rionale e acquistare prodotti e specialità locali di stagione e fare i miei acquisti di massa con la mia borsa di cotone.

VI. Cercano di usare cibo che può andare sprecato. Puoi andare nei negozi di alimentari e nei mercati rionali e chiedere frutta e verdura invenduta al mattino oa fine giornata. In generale, questi prodotti sono ancora commestibili. Ciò ridurrà lo spreco di cibo.

VI. Evitano la plastica. So che la plastica è difficile da evitare in molti posti. Il primo passo è eliminare il più possibile la plastica usa e getta non necessaria, ad esempio quando si acquistano verdure. Dobbiamo ridurre al minimo la quantità di plastica che utilizziamo, quindi è meglio avere i propri sacchetti e contenitori riutilizzabili.

La plastica usa e getta può anche essere resa “ecotile” nel processo di sequestro.

sequestro
Sequestro o semplicemente riempimento della “plastica in plastica” ermeticamente. Ci sono molti usi per questi eco-mattoni”, compresa la costruzione, fonte: Rodrigue Rabier Fuenzalida

L’ecoturismo è più esigente?

Sì, queste soluzioni richiedono una certa preparazione la prima volta. Tuttavia, rendono il viaggio più autentico ed esperienziale più ricco, oltre che molto più ecologico ed economico.

È anche importante ricordare che non tutte queste soluzioni devono essere utilizzate contemporaneamente. Inizia gradualmente a incorporare queste attività nella tua vita quotidiana, non solo nei tuoi viaggi! 🙂

Cos’altro hai imparato negli ultimi due anni in Sud America?

Questa volta è stata una vera scuola di vita per me. In primo luogo, è stata un’opportunità per introdurre soluzioni ecologiche, che ho studiato in precedenza quando vivevo in Polonia.

Ho trovato molti modi per essere più verde, scambiando molte esperienze con le persone che ho incontrato. Volevo conoscere la loro visione del mondo e affrontare la mia visione della realtà con loro.

Sto segnalando e descrivi ciò che ho imparato e provato. Gli argomenti più vicini sono

permacultura: agroecologia, orti urbani, foreste alimentari,

costruzione ecologica: Stile Earthship, strutture di biosicurezza, tecniche di costruzione di fango, paglia e mattoni, edifici bioclimatici,

il cosiddetto “Low-tech” (soluzioni low-tech): pannelli solari passivi – riscaldatori, essiccatori e collettori, sistemi di raccolta e depurazione dell’acqua,

gestione dei rifiuti e dei materiali: riduzione dell’impatto ambientale, minimizzazione e riutilizzo dei materiali, cooperative di riciclo,

salute e igiene personale: identificazione delle piante, separazione degli ingredienti, creazione di prodotti per l’igiene, protezione e mantenimento della mia salute mentale e fisica,

• situazione ambientale e rigenerazione: tecniche di rimboschimento, che è il suolo, la cui interazione crea un suolo sano.

Vuoi saperne di più sulle ispirazioni di Rodrigue? Vedi la terza e ultima parte dell’intervista:

L’articolo è un’opera ai sensi del Copyright and Related Rights Act del 4 febbraio 1994. Tutti i diritti d’autore sono di proprietà di swiatoze.pl. La distribuzione dell’opera è possibile solo con il consenso dell’editore.

Leave a Comment