7 tendenze dell’e-commerce che porterà il 2021 In che direzione sta andando l’e-commerce in Polonia?

immagine: freepik.com

Non ci sono segnali che il prossimo anno sarà sfavorevole a causa della pandemia di coronavirus a un ritmo rapido per il crescente settore dell’e-commerce. Oltre a investire nell’e-commerce, è più probabile che i venditori adottino nuove tecnologie che portino l’e-commerce a un nuovo livello e accelerino anche lo sviluppo dell’intero settore. Quali tendenze e servizi attendono i consumatori nei prossimi mesi? In che direzione sta andando l’e-commerce in Polonia?

Jakub Koba, chief technology officer presso il partner tecnologico eCommerce Kogifi Digital, specializzato nella creazione di strategie per Smart Commerce e Omni-Channel, parla delle tendenze dell’e-commerce e delle nuove tecnologie che saranno evidenziate il prossimo anno. .

Intelligenza artificiale, ovvero un efficace assistente alla spesa

Intelligenza artificiale (Intelligenza artificiale, intelligenza artificiale) e il machine learning sono soluzioni che da diversi anni guidano definitivamente il mercato dell’e-commerce. Consentono la cosiddetta iperpersonalizzazione e un’accurata progettazione dell’esperienza di acquisto con la raccomandazione di offerte ritagliate sulle preferenze dei clienti, anche in tempo reale. Questo ci offre un assistente virtuale personale e personale che sa esattamente quando e quali consigli sui prodotti possono essere consigliati a noi. L’intelligenza artificiale ci aiuta anche nella ricerca visiva di un prodotto specifico e supporta i problemi di acquisto 24 ore su 24, 7 giorni su 7 grazie alla funzione di consulenza del chatbot. Nel 2021 l’intelligenza artificiale non solo diventerà un elemento essenziale nella lotta per il consumatore, ma passerà alle fasi successive del processo di acquisto per automatizzare e migliorare l’evasione degli ordini in stock, semplificare le politiche di reso o cambio o ridurre i tempi di consegna grazie a Droni “impiegati” per questo scopo. È anche un anno di graduale automazione delle attività di marketing e personalizzazione dell’esperienza di acquisto su tutti i canali utilizzati dai clienti.

Acquisto mobile

Il 2020 è stato un buon anno per l’e-commerce e perfetto anche per il mobile commerce. Secondo uno studio di AdColony per l’ufficio Mobiem, fino a sei utenti polacchi su dieci intervistati usano il telefono per effettuare acquisti e, secondo la piattaforma Shoper, fino a 2/3 delle visite e-commerce provengono da dispositivi mobili. I clienti apprezzeranno, tra le altre cose, gli acquisti al telefono con una semplice procedura di pagamento o app per lo shopping comode e facili da usare. Inoltre, i negozi online incoraggiano l’uso delle loro applicazioni, anche attraverso bonus e promozioni aggiuntivi per i nuovi utenti. Il prossimo anno è ancora una volta un periodo intenso per lo sviluppo del mobile commerce, il che significa più applicazioni mobili di interesse per i clienti, nonché un focus su un’interfaccia user-friendly e sulla reattività dei siti dei negozi.

AR o apparecchiature virtuali

L’epidemia di coronavirus ha cambiato le abitudini di acquisto dei consumatori. L’attuale comodità di poter guardare un particolare prodotto dal vivo è stata lasciata alle spalle e la sicurezza è diventata una priorità. Per massimizzare la comodità dell’utente del negozio e permettergli comunque di “provare” un particolare prodotto, molti venditori hanno investito nella realtà aumentata (AR, realtà aumentata). Fornisce un’esperienza di acquisto alternativa e coinvolgente e ti consente di familiarizzare con il prodotto e persino di interagire con esso prima di prendere una decisione di acquisto. Grazie ad AR, possiamo vedere come appare un particolare divano nel nostro soggiorno e se corrisponde al colore del rossetto che abbiamo scelto. L’utilità di AR è confermata da studi che mostrano che il 61%. i clienti preferiscono fare acquisti nei negozi che offrono soluzioni AR e il 45% degli utenti AR è di supporto nel prendere una decisione di acquisto. Quindi nei prossimi mesi possiamo aspettarci soluzioni ancora più convenienti per lo shopping e ancora più investimenti in soluzioni di realtà aumentata.

Consumo verde, ovvero shopping responsabile

La crescente consapevolezza dei consumatori e il diffuso dibattito sullo sviluppo sostenibile fanno sì che l’ecologia stia entrando in nuovi settori senza superare il mercato dell’e-commerce. Sempre più consumatori, in particolare le giovani generazioni, guardano e si aspettano anche il rispetto dell’ambiente. Per questo motivo l’e-commerce si è spostato verso politiche green, soprattutto nell’imballaggio e nella consegna. Il prossimo anno sarà sicuramente caratterizzato dal successivo smaltimento e sostituzione della plastica nelle consegne con, ad esempio, imballaggi e riempitivi biodegradabili o riciclati. C’è anche un’enfasi crescente sulla scelta dei corrieri in base al loro approccio all’ecologia e alla sostenibilità. Anche la politica di restituzione sta cambiando: sempre più negozi offrono l’opportunità di restituire i prodotti acquistati in un negozio fisso per ridurre i viaggi non necessari da parte dei corrieri e il riconfezionamento aggiuntivo per gli acquisti.

Lo shopping sociale e la rivendita sono in pieno boom

Un’altra tendenza nell’e-commerce che si riferisce al rispetto dell’ambiente è anche un’area in rapida crescita nota come e-commerce di seconda mano o rivendita. È anche il risultato della crescente consapevolezza dei consumatori nei confronti dello sviluppo sostenibile e della moda di massa di abbigliamento e accessori usati, ad es. grazie ai loro prezzi bassi. Il vero fenomeno di piattaforme come Vinted testimonia la crescente popolarità di quest’area dell’e-commerce. Secondo le previsioni degli esperti, il mercato dell’usato negli Stati Uniti dovrebbe raddoppiare entro il 2023, quindi possiamo aspettarci che anche in questo caso le tendenze occidentali si invertano verso il mercato polacco. Facebook Marketplace e Instagram, ad esempio, stanno lavorando alacremente per sviluppare quest’area dello shopping perché consentono le vendite direttamente sui social media. E non si tratta solo di prodotti usati: sempre più aziende si stanno spostando verso piattaforme di social media spinte da un percorso di acquisto più breve e meno complesso e da una visibilità ottimale del marchio. Ciò significa che l’inclusione dell’area social media nella strategia di vendita complessiva diventerà una parte obbligatoria dell’e-commerce nei prossimi anni.

Una nuova era dei pagamenti online

Comodità e comodità di acquisto sono fattori importanti che spingono sempre più i consumatori a scegliere di fare acquisti online. La facilità del processo di acquisto è influenzata da diversi fattori, inclusi i pagamenti e le politiche di consegna e restituzione. Il processo di pagamento è spesso un fattore decisivo per completare un acquisto e quindi una conversione. Spesso il carrello viene rifiutato poco prima che venga effettuato il pagamento. Di conseguenza, lo sviluppo dei pagamenti online sta diventando sempre più importante, sia in termini di opzioni per eseguire le varie transazioni, sia per la loro comodità, come fare acquisti senza creare un account. L’integrazione con il pagamento mobile Apple Pay / Android Pay è diventata più importante, in quanto non è necessario reindirizzare al sito Web della banca ed effettuare il login. Anche i pagamenti dilazionati sono una tendenza importante, in quanto aumentano la soddisfazione e la sicurezza degli utenti e, soprattutto, il valore dei cestini. Vale anche la pena menzionare la crescente popolarità degli strumenti di automazione dei prezzi e delle strategie di prezzo dinamico. Ti consentono di bilanciare i prezzi e creare offerte individuali in base al tuo livello di fedeltà, interesse o comportamento dei consumatori. Di conseguenza, la nostra Offerta si distinguerà automaticamente dalla concorrenza.

la sicurezza prima

Con lo sviluppo dinamico dell’e-commerce e l’aumento del traffico, il numero di attacchi informatici è in aumento. Le informazioni sulle nuove fughe di dati su larga scala dei clienti e le enormi sanzioni imposte dalle autorità di regolamentazione del mercato ad esse relative appaiono sui media abbastanza regolarmente. Di conseguenza, la sicurezza sta diventando una delle maggiori sfide e una delle aree di investimento più importanti nell’e-commerce. I venditori devono prendersi cura di tecnologie che aumentino la fiducia degli utenti e garantiscano l’esecuzione sicura del processo di acquisto. È anche fondamentale affrontare la sfida di acquisire, archiviare e gestire i dati in modo sicuro.

Kogifi Digital è un partner per la trasformazione digitale che fornisce servizi ai clienti in Polonia, Europa centrale e orientale, Regno Unito e Scandinavia. I dipendenti dell’azienda sono esperti di e-commerce, piattaforme di gestione dei contenuti CMS, piattaforme di gestione delle relazioni con i clienti CRM e sistemi ERP. Kogifi fornisce servizi di consulenza e implementazione, mantiene i sistemi implementati e fornisce supporto 24 ore su 24, 7 giorni su 7. L’azienda aiuta sistematicamente i clienti ad aumentare le vendite su Internet sviluppando la consapevolezza digitale dell’organizzazione e implementando pratiche comprovate nel campo della trasformazione digitale. I clienti dell’azienda sono: Alcatel Lucent Enterprise, British Council, Fanuc Polska, Mercedes-Benz Polska e Orbico Style.

Leave a Comment