Meglio evitare quest’isola in un ampio arco. L’ammissione finisce con la morte

L’area è fittamente ricoperta di foreste: ecco come appare Sentinel Island da una vista a volo d’uccello. È abitato da una tribù che non ha alcun legame con il mondo e non vuole averlo. Questo è un luogo in cui le persone non hanno familiarità con le scritture, l’agricoltura e forse non sanno come accendere un fuoco.

Controlla anche: Quanto devi spendere per le vacanze quest’anno? Non era ancora così costoso

North Sentinel Island si trova sulla costa orientale dell’India. Fa parte dei Territori delle Andamane e delle Nicobare dal 1947, ma i suoi abitanti sono autonomi. Nel 1997, l’isola è stata inclusa nella zona di protezione di 3 miglia. Le autorità hanno imposto il divieto di avvicinarsi all’isola circondata da una zona di protezione. Anche i tentativi di contatto possono finire tragicamente per le persone che vivono sull’isola: sono minacciate da malattie dalle quali non sono immuni.

Le visite dall’esterno sono limitate ai cosiddetti viaggi regalo, in cui piccoli gruppi di funzionari governativi e scienziati lasciano i residenti dell’isola con doni come banane e noci di cocco.

Di tanto in tanto, però, ci sono persone coraggiose che cercano di raggiungere l’isola illegalmente. Non è difficile indovinare come sarà in molti casi il finale di un tale incontro. L’incontro si concluderà con la morte o l’arresto delle autorità indiane.

Le sentinelle hanno ucciso i pescatori che sono venuti accidentalmente sull’isola. Nel 1981, l’equipaggio della nave si incagliò nel 1981. I suoi membri dovettero essere evacuati in elicottero perché gli indigeni volevano attaccarli.. Finora, gli isolani “salutavano” gli estranei con lance e frecce. Hanno persino guidato gli aerei oltre di loro.

Controlla anche: Ciò avverrà nel 2022-2016. Gli scienziati avvertono

L’americano John Allen Chau, arrivato illegalmente sull’isola nel 2018, non ha preso a cuore queste storie. Il 26enne si è recato al North Sentinel con l’intenzione di convertire i suoi abitanti al cristianesimo. Ci è arrivato illegalmente con l’aiuto dei pescatori. Andò in canoa per l’ultima parte del suo viaggio. Aveva regali con sé, tra cui pesce e calcio.

“Mi chiamo Giovanni. Ti amo e anche Gesù ti ama. Ci sono dei pesci qui” – queste erano le parole che Chau doveva mostrare alle guardie. Secondo i risultati, il viaggiatore ha contattato la gente del posto all’arrivo sull’isola. Ad un certo punto, però, uno di loro gli sparò un arco. Il missionario partì su un peschereccio ad aspettarlo, ma tornò sull’isola il giorno successivo. Chau aveva con sé la Bibbia: scrisse nei suoi appunti che era stata trafitta da una freccia.

La mattina dopo, i pescatori hanno visto la Sentinel seppellire un corpo americano sulla riva. Tornarono a Port Blair, la capitale delle isole Andamane e Nicobare, dove informarono un amico di Chau dell’intero incidente. Quest’ultimo, a sua volta, ha informato la famiglia dell’uomo.

Cinque pescatori sono stati arrestati con l’accusa di aver contribuito ad entrare illegalmente nell’isola. Un destino simile toccò a un amico di Chau che aiutò ad assumere pescatori. La famiglia ha dichiarato in una dichiarazione su Instagram che l’uomo “non aveva altro che amore per le Sentinelle”. Il più vicino ha aggiunto che hanno perdonato gli assassini del missionario.

Controlla anche: Ecco, i polacchi andranno in vacanza quest’anno

Le guardie che vivono sull’isola sono cacciatori-raccoglitori e uno dei negri. Sono corti (circa 160 cm), carnagione scura e tipo di capelli africani. Indossano semplici abbellimenti intorno al collo e alcuni di loro sono fatti di oggetti portati a riva. I loro antenati arrivarono in questo luogo probabilmente nel Paleolitico, quasi 60.000 anni fa.

Gli abitanti della Sentinella del Nord parlano una lingua estranea alle altre lingue parlate dagli Andamani. Il motivo è probabilmente che l’isola è isolata dal resto dell’arcipelago.

Grazie al materiale e alle fotografie esistenti, sappiamo che le Sentinelle utilizzano lunghe molle, lance, coltelli e pietre. Usano lunghi arpioni e semplici reti per catturare i pesci. Possono costruire barche galleggianti lungo la costa per catturare pesci e raccogliere frutti di mare dalle lagune. Gli abitanti dell’isola usano il fuoco, ma non si sa se possano colpirlo da soli o aspettarsi di essere colpiti da un fulmine.

A causa dell’ordine restrittivo sull’isola, è difficile stimare quante persone Sentinel vi abitano. Secondo vari dati, possono essere 15-500 persone. Non si sa nemmeno come il terremoto che ha devastato l’isola nel 2004 abbia colpito i residenti. Il fatto che alcuni di loro siano sopravvissuti ha mostrato i colpi che hanno sparato a quell’elicottero 3 giorni dopo il terremoto.

***

Controlla anche:

Leave a Comment