L’istruzione completa il business

Non è così facile trovare aziende nel settore delle macchine agricole che supportino costantemente e a lungo termine la formazione professionale. Una delle eccezioni più lodevoli in questo contesto è senza dubbio Kuhn Maszyny Rolnicze, un’azienda di Jelonek vicino a Poznań, che da molti anni sviluppa collaborazioni con scuole accademiche e secondarie. Lo scopo di tale azione è, ovviamente, aumentare il livello di formazione professionale nel campo della tecnologia agricola, ma questa volta è possibile uccidere “due mosche con un colpo” – è più facile reclutare lavoratori qualificati.

Abbiamo firmato accordi di cooperazione con due scuole secondarie: l’Istituto di scienze della vita a Poznań e la Scuola agraria e tecnica a Powodowo vicino a Wolsztyn, a circa 90 km dall’azienda. Collaboriamo anche con l’Università di Scienze della Vita di Poznań su più livelli. È iniziato con le lezioni e l’acquisto di macchine didattiche, gli studenti sono venuti da noi per cose relative a macchine, diagnostica, sistemi GPS, ecc.

E che aspetto ha oggi? Per semplici argomenti tecnici come aratri o aggregati, è sufficiente che gli insegnanti utilizzino il nostro materiale. Tuttavia, quando ci occupiamo di elettronica o elementi di agricoltura di precisione, formiamo gli studenti con noi: mostriamo come questi dispositivi vengono distribuiti e configurati. In termini pratici, proviamo a farli a Jelonek, anche se non molto tempo fa li abbiamo fatti a Golęcin o Powodowo, ma ad es. a causa di una pandemia o della scarsa disponibilità dei macchinari. È vero che negli ultimi due anni ci sono state meno di queste categorie, ma le istituzioni che lavorano con noi segnalano una domanda che davvero non possiamo soddisfare a causa delle risorse umane limitate, spiega Artur Szymczak, CEO di Kuhn Agricultural Machines.

Grazie a molti anni di collaborazione con le istituzioni educative, Kuhn ha un gran numero di dipendenti con esperienza nel trasferimento di conoscenze e abilità agli studenti.

– Il nostro team conosce la formazione, sa come preparare un nuovo dipendente, secondo regole leggermente diverse dal solito, e deve sottolineare che spesso abbiamo a che fare con studenti davvero competenti, figli di contadini che non fanno semplici domande. I principali partecipanti alla formazione sono venditori, sales manager e product manager. La formazione è svolta da persone adeguatamente preparate. Motiviamo anche i nostri dipendenti a partecipare a questo nobile obiettivo di educare le generazioni future e traiamo vantaggio dalla formazione in apprendistato o come futuro cliente. Il modo più semplice per noi è fornire formazione alle scuole durante l’inverno: le scuole si stanno adattando a questa aspettativa. Prima del Covid, abbiamo preparato 36 diverse lezioni tematiche della durata di 1,5 fino a 2,5 ore

– dice Artur Szymczak.

– Va però sottolineato che tutto dipende anche dagli insegnanti. Se c’è qualcuno a scuola che vuole essere coinvolto nelle nostre attività e vuole imparare, ma non ha gli strumenti o le conoscenze, non c’è problema a farlo. Finché ci saranno questi 40+ dipendenti, con tante frittate e insegnanti professionisti tra loro, trasmetteranno le emozioni necessarie ai giovani. Non va bene in tutte le scuole, il che significa che gli studenti in alcune scuole si fanno male fin dall’inizio. E il personale di solito non ha le conoscenze sostanziali e tecniche degli ultimi sviluppi tecnici. Sfortunatamente, il numero di ore per alcuni articoli è limitato, ma purtroppo non dipende da noi. Il personale ha bisogno di un supporto pratico che possiamo fornire al meglio delle nostre capacità a livello locale, aggiunge il direttore di Kuhn Agricultural Machines.

Si inizia con uno stage

La carenza di personale qualificato è stata sperimentata da un numero crescente di aziende in vari settori negli ultimi anni. Questo vale anche per i concessionari di macchine agricole, che spesso soffrono per la mancanza di esperti nei reparti di vendita o assistenza.

– Ci sono difficoltà in ogni postazione di lavoro. È anche dovuto al fatto che il processo di formazione è a un livello molto più basso rispetto agli anni precedenti. Se abbiamo un candidato con un buon contenuto, avrà spesso problemi con una lingua straniera. Nonostante il fatto che gli studenti imparino spesso l’inglese dalla scuola elementare, parlano abbastanza male da non poter collaborare con la fabbrica. Dobbiamo formarli e svilupparli in questo settore. È interessante notare, tuttavia, che attualmente stiamo riscontrando le maggiori difficoltà nel reclutare contabili – a causa della vicinanza di una grande città – ci sono molti centri di contabilità e compensazione per grandi aziende a Poznań e la necessità di stare al passo con le innumerevoli modifiche della legge. E questi contabili sono davvero scomparsi

– ha osservato Artur Szymczak, sottolineando, tuttavia, che – a quanto pare – non tutti gli studenti erano nell’interesse dell’azienda e non tutti hanno indicato di voler lavorare nelle posizioni proposte.

Ciò che è importante, tuttavia, è che la rappresentanza polacca del marchio Kuhn non affronti la cooperazione con le scuole solo come un’impresa e non guardi solo al prisma delle proprie esigenze di personale, ma in modo più ampio. I vantaggi della cooperazione sono reciproci: un’azienda può contare su personale ben formato, mentre la scuola arricchisce il proprio curriculum con elementi che aumentano il livello e l’attrattiva dell’offerta formativa che non sarebbe in grado di implementare senza supporto.

– È un lavoro che deve essere svolto nell’ambiente in cui operiamo. Tuttavia, stiamo cercando di realizzarlo, soprattutto quando ci sono poche aziende del settore interessate a restituire qualcosa. In collaborazione con un’università rurale o di ingegneria agraria è difficile parlare di vantaggi economici. Consideriamo la nostra partnership un investimento nelle generazioni future e vogliamo che anche i nostri dipendenti si identifichino in questo ruolo. Siamo felici che gli studenti o gli studenti delle scuole superiori siano felici di venire da noi per un tirocinio formativo e fare domanda per un lavoro per noi dopo la loro formazione. Durante l’anno accademico, alcuni degli studenti lavorano anche per noi come dipendenti. Funziona anche molto bene e avvantaggia sia noi che gli studenti. Questa filosofia porta risultati, poiché circa 10 delle 60 persone che lavorano presso Kuhn Agricultural Machines sono venute da noi dopo la laurea presso l’Università di Scienze della Vita a Poznań e le altre 10 – dopo aver lavorato con noi come tecnici.

– segnala il direttore di Kuhn Agricultural Machines.

Leave a Comment