Il mercato degli animali domestici si sta spostando verso l’e-commerce – Handel

I negozi di animali fissi continuano ad attrarre clienti che vogliono conoscere i prodotti e chiedere al venditore. Tuttavia, la rete ha scatenato una battaglia sui portafogli di milioni di proprietari di cani e gatti in Polonia. Prezzi più bassi, una vasta gamma, ma anche la partecipazione dei clienti attraverso programmi di formazione e fidelizzazione hanno reso l’e-commerce il futuro del settore degli animali domestici.

Il mercato mondiale dei prodotti per animali domestici è di 232 miliardi di dollari, secondo un’analisi di Global Market Insights, e dovrebbe crescere fino a 350 miliardi di dollari entro il 2027.[1]. La costante tendenza al rialzo della pandemia osservata nel corso di diversi anni è notevolmente accelerata poiché sempre più persone hanno deciso di acquistare o adottare un nuovo animale a causa della solitudine causata dall’isolamento.[2]. In due anni, il numero di animali domestici in Polonia è aumentato di 400.000. a oltre 20,7 milioni[3]che naturalmente ha portato ad un aumento delle vendite nel settore degli animali da compagnia. Allo stesso tempo il processo della cosiddetta umanizzazione animale. I proprietari che hanno trascorso più tempo con i loro animali domestici hanno sentito il bisogno di premiarli con giocattoli, gadget, cibo migliore e dolcetti. Il modello è cambiato dal “possedere” un cane o un gatto al trattare l’animale come un vero membro della famiglia che merita il cibo più sano, i migliori integratori, le lettiere organiche e i giocattoli più alla moda. Oggi i cani hanno letti comodi, materassini freschi nella calda estate e un maglione fuori nel gelo. Le restrizioni sociali che sono state infine introdotte hanno accelerato lo sviluppo dell’informatizzazione e la trasformazione globale dei servizi di mercato tradizionali in vendita online, che è aumentata in termini di dimensione online in tutti i settori, compresa la categoria dei prodotti animali.[4]. E questo nonostante continuassimo ad acquistare prodotti per gli animali principalmente da negozi fissi che non erano chiusi come esercizi commerciali di prima necessità.

– La pandemia, come in tutti i settori dell’economia e dell’industria animale, ha solo accelerato l’informatizzazione delle vendite. Anche se non evitiamo ancora i negozi fissi che ci consentono di conoscere più da vicino il prodotto e di negoziare anche con il venditore, il negozio online di solito ci offre un prezzo più conveniente e l’accesso a una selezione più ampia. Inoltre, ci consente di confrontare rapidamente i prezzi, ottenere informazioni dettagliate sul prodotto, negoziare con altri consumatori e riavere i tuoi soldi se non sei soddisfatto del tuo acquisto. Grazie alla sua praticità, convenienza e risparmio di denaro, il negozio online è stato introdotto con successo anche nel settore degli animali domestici. – afferma Marcin Maciąg, CEO di Pets Diag, che esegue un test EHAA sul pelo di un cane o di un cavallo inviato. Il risultato ottenuto online ci mostra le carenze e le proporzioni di elementi sfavorevoli all’organismo, che in breve tempo porterebbero a numerosi malesseri e malattie. Grazie alla campagna di crowdfunding in corso, la ricerca verrà estesa in un attimo ai gatti.

Il passaggio dalla vendita di prodotti animali a Internet è stato principalmente legato al cibo premium. Ciò è correlato al prezzo molto migliore di un prodotto costoso, spesso sotto forma di multipack e grandi confezioni. Questa è una conseguenza dell’umanizzazione degli animali di cui sopra, dove noi, come noi, abbiamo iniziato a scegliere cibo di qualità superiore per i nostri animali domestici. Il contenuto di nutrienti e il contenuto di nutrienti sono diventati un criterio importante, anche a scapito di un prezzo più elevato. Quindi il negozio online di alimenti per animali domestici è cresciuto del 53% durante la pandemia. rispetto all’anno precedente, crescita dello 0,7% nel commercio tradizionale.[5] Si prevede che la tendenza all’acquisto del negozio online nel settore degli animali domestici rimarrà con noi per molto tempo a venire.

Anche i più grandi player mondiali, come PETCO e PETSmart, riferiscono che l’e-commerce rappresenta quasi la metà delle loro vendite[6]e catene come Walmart e Target ammettono ufficialmente di investire in questo canale nell’area degli animali domestici. Secondo le statistiche della piattaforma Shoper, il valore del commercio di prodotti animali in Polonia nella prima metà del 2021 è stato il doppio rispetto all’intero 2019[7].

Un negozio online non è solo un negozio

I proprietari di negozi online utilizzano una serie di funzioni promozionali che incoraggiano i clienti ad acquistare e li convincono a visitare nuovamente il loro sito Web nel tempo. Sta diventando standard che il negozio online abbia un piano guida completo, da cui riceviamo preziosi consigli su tutti i possibili problemi di allevamento e alimentazione degli animali. Dalle mance ai problemi di salute ai migliori accessori per un animale domestico indisciplinato, vogliamo imparare a distruggere i mobili. I webinar stanno diventando sempre più comuni, chiedendo le cose più difficili con un esperto sotto forma di presentazioni e sessioni di domande e risposte. Il commercio del piede di pietra sta certamente scomparendo in questo senso.

Le altre soluzioni più comuni e altamente efficaci che incoraggiano i clienti a riacquistare sono i vari programmi fedeltà di sconto che riceviamo sotto forma di newsletter. Ciò include l’accesso a offerte limitate, il diritto alla spedizione o al reso gratuiti o l’accesso gratuito a informazioni preziose. Sempre più spesso l’ingresso al negozio online non è un Sito Web, ma un’app per smartphone con tutti i suoi vantaggi, come le notifiche automatiche, la gestione del numero di bancarelle acquistate, o l’accesso h24 anche su bus o tram.

Inoltre, oltre al prodotto fisico, l’oggetto del commercio è sempre più un servizio non disponibile nel centro commerciale. Negli ultimi mesi sono stati numerosi i servizi che, oltre alla selezione degli animali, hanno iniziato a offrire il tempo veterinario o la consulenza online. Con la diffusa informatizzazione, l’e-commerce si è ampliato e ampliato all’intero campo della zoologia. – Oltre allo shopping online, abbiamo anche iniziato a cercare su Internet consigli sulla salute degli animali domestici. Grazie alle restrizioni che sono state messe in atto, è diventato sicuro, molto conveniente, ma anche completamente adeguato. In molti casi, il parere o la raccomandazione diretta di un veterinario o nutrizionista di eseguire dei test ci ha permesso di aiutare il nostro animale domestico – afferma Marcin Maciąg, CEO di Pets Diag.

L’ultimo numero è un’attraente formula di vendita legalmente riservata che garantisce soddisfazione per l’acquisto. Su Internet, a differenza di una transazione fissa, il consumatore ha il diritto di recedere dal contratto di vendita entro 14 giorni dall’acquisto. Non importa se è cibo o una gabbia per uccelli. Non c’è nemmeno bisogno di esprimere un motivo per la nostra insoddisfazione.


[1] https://commonthreadco.com/blogs/coachs-corner/pet-industry-trends-growth-ecommerce-marketing

[2] 7 effetti non evidenti dell’epidemia, https://heritagere.pl/7-nieoczywistych-efektow-epidemii/

[3] https://www.dlahandlu.pl/e-commerce/wiadomosci/dwukoło-wzrosla-wartosc-transakcji-w-zoologiczne-e-sklepach,101339.html

[4] https://www.dlahandlu.pl/e-commerce/wiadomosci/internetowa- Sprzedaż-Artykulow-dla-zwierzat-rosnie-o-kilkadziesiat-proc- Rocznie, 101010.html

[5] https://www.affde.com/pl/pet-food-industry-trends.html

[6] https://commonthreadco.com/blogs/coachs-corner/pet-industry-trends-growth-ecommerce-marketing

[7] https://www.dlahandlu.pl/e-commerce/wiadomosci/dwukoło-wzrosla-wartosc-transakcji-w-zoologiczne-e-sklepach,101339.html

Newser non è responsabile del contenuto dell'”Ufficio Stampa” e di altro materiale (es. infografiche, fotografie) creato da utenti registrati come agenzie di pubbliche relazioni, aziende o agenzie governative.

Leave a Comment