Educazione trasformazionale e ambasciatori Edu in franchising presso l’Università della tecnologia di Varsavia

In un contratto di franchising, la formazione deve essere un processo chiave in cui viene utilizzato il modello di creazione di valore. Fornire informazioni e competenze agli affiliati è responsabilità degli operatori di rete. Tuttavia, non tutte le catene rispettano questo presupposto di base del modello di franchising. Dovresti essere consapevole di questo quando scegli un’offerta di sistema a cui aderiamo. – Alcune reti non conoscono la direzione in cui pianificare il proprio processo di formazione e consentirgli di raggiungere al meglio gli obiettivi di business. Hanno il cosiddetto bisogni insoddisfatti – bisogni sconosciuti nel campo dell’istruzione. D’altra parte, purtroppo, esistono anche reti che non contribuiscono consapevolmente alla costruzione del sistema educativo e alla condivisione delle conoscenze, praticando saltuariamente, senza un piano e un sistema più ampio.

Le reti di franchising possono competere attraverso processi di formazione completamente avanzati: il livello successivo di #FranchiseEducation se basano la formazione e lo sviluppo dell’affiliato sulla proposta di valore dell’affiliato, afferma Monika Ferreira, co-organizzatrice del Transformational Education Project. – Quando si considera la scelta di un’offerta in franchising come candidato in franchising, è importante sapere come identificare e selezionare i franchising che hanno creato sistemi di condivisione delle informazioni veramente maturi che consentiranno ai franchising di ottenere risultati finanziari migliori.

Educazione trasformativa, cos’è cosa?

L’educazione trasformazionale in franchising serve ad aiutare le reti in franchising a diventare le cosiddette organizzazioni future. – Si tratta di franchising New Economy, reti che sono costantemente in grado di accedere a nuove informazioni, tecnologie – soluzioni nel campo del trasferimento tecnologico o

innovazione aperta, raccogliere capitali per lo sviluppo, lavorare con fondi comuni di investimento per adattare il proprio modello di business a un ambiente in evoluzione, competere e semplicemente sopravvivere. – Attuiamo il concetto di insegnamento pratico, la cosiddetta Educazione Trasformativa, cioè quella che aiuta a sviluppare una certa rete in un’organizzazione di franchising più avanzata, spostandosi dal punto A al punto B nello sviluppo dell’organizzazione.Cambiamento continuo e profitto nella nuova economia, il dott. Eryk Głodziński, prof. Vice-Preside della Facoltà di Management dell’Università di Tecnologia di Varsavia.

Rischi e sfide formative nella fase di crescita delle reti in franchising

Secondo uno studio di Bain & Company, solo il 9% delle aziende raggiunge una crescita redditizia e solo il 2% delle aziende emergenti prospera nel lungo periodo. In un contratto di franchising, queste cifre possono apparire più ottimistiche rispetto alla media del mercato a causa della sovrapposizione di un modello di business comprovato. franchisor. Un prerequisito qui, tuttavia, è la capacità di fornire ai partner know-how, ovvero informazioni su come fare soldi in modo efficace.

Questo è il motivo per cui la formazione in franchising è particolarmente importante, poiché il modello di business del franchising riguarda la duplicazione. L’affiliato paga per l’esperienza di un’azienda certificata. Per replicare il modello di business nel mercato locale dei franchisee, ovvero per replicare il successo del franchisor, deve essere possibile duplicare le informazioni. – L’educazione, cioè l’apprendimento continuo, deve essere alla base del modello operativo. Il punto è che l’affiliato può guadagnare dall’esperienza online. Le informazioni non possono essere ricordate dal fondatore o dall’operatore della rete. Deve essere una serie di franchisee – per raggiungere obiettivi di crescita, per servire la costruzione di un business redditizio e sostenibile – da entrambe le parti – il franchisor e il franchisee.

La capacità di trasformare la conoscenza in competenza è una vera sfida per gli operatori di rete in franchising. Le reti hanno difficoltà a costruire un processo di formazione realmente sovrapponibile.

Un tale processo deve essere pianificato strategicamente, la formazione correlata agli obiettivi, gli obiettivi di supporto, lo sviluppo personale e lo sviluppo del business, afferma Monika Ferreira.

Un ambiente moderno che sviluppa innovatori in franchising

La Warsaw University of Technology vuole creare un ambiente di insegnamento pratico e moderno davvero stimolante per il programma di franchising, che sarà portato avanti dal personale universitario, da coloro che apportano nuove conoscenze accademiche e dall’industria del franchising. pratica commerciale. – Il nostro obiettivo è supportare i processi di formazione nelle reti e sviluppare innovatori imprenditoriali e audaci per le applicazioni di franchising, afferma Assoc. Agnieszka Skala prof. Università, Facoltà di Management, Università di Tecnologia di Varsavia.

Sembra logico, dopotutto è un’istruzione in un politecnico, un luogo in cui si genera molta innovazione tecnica. Ma cosa significa in pratica?

Gli organizzatori vogliono sviluppare le competenze digitali dei Partecipanti in modo che riconoscano le maggiori differenze tra operare in un ambiente digitale e tradizionale e i vantaggi che la tecnologia può apportare al business. Gli operatori del franchising che intendono sviluppare la tecnologia possono considerare come digitalizzare la rete, come trasformarsi in un’organizzazione in grado di sperimentare tecnologie e innovazioni senza interrompere le operazioni correnti. – Come testare rapidamente, su piccola scala, abbastanza? E come scalare rapidamente le probabilità quando i test mostrano risultati positivi. Infine, come pensare alla costruzione di una strategia di cambiamento della rete digitale e al cambiamento dei modelli di business attraverso la tecnologia.

Per chi sono questi programmi

L’istruzione trasformazionale in franchising assume due forme: programmi di formazione e sviluppo aperti e programmi di networking che riferiscono sulle loro esigenze aziendali specifiche e si iscrivono a un percorso chiuso.

Nella prima fase, gli organizzatori si concentreranno su programmi con una barriera all’ingresso più bassa in modo che quante più persone possibile possano provare tale formazione. Anche gli studi post-laurea sono previsti per il prossimo anno.

I programmi sono destinati a franchisor, dirigenti di livello C a livello di franchising, gestori di franchising, franchisee e candidati in franchising.

Si concentrano sulle capacità di gestione pratica nel franchising, non sulla costruzione del lato formale e legale dei sistemi di franchising.

Edu Ambassadors, modello di sterzo Edun. Chi sono e perché lavorare con tali reti?

La prima edizione dei programmi inizia con Edu-Ambassadors, Edu-Role Model. – Si tratta di reti in cui l’istruzione e l’apprendimento permanente sono o diventeranno presto parte del cosiddetto everde, è il fondamento del loro modello di business in franchising. – Stanno sviluppando per rendere riproducibile il loro modello di franchising. “Si stanno preparando a trasferire le informazioni online in modo efficiente e a supportare gli affiliati nella gestione di un’attività redditizia”, ​​afferma Monika Ferreira.

Articolo tratto da un’intervista a Monika Ferreira, autrice del progetto Franczyza 2.0, socio fondatore e consulente strategico nella pratica della consulenza strategica I’GS In Good Strategy

comunicato stampa

Leave a Comment